Un’Ambulanza letteraria on the road perché anche un libro “può salvare” - QdS

Un’Ambulanza letteraria on the road perché anche un libro “può salvare”

redazione

Un’Ambulanza letteraria on the road perché anche un libro “può salvare”

sabato 09 Novembre 2019 - 00:00
Un’Ambulanza letteraria on the road perché anche un libro “può salvare”

Ambulanza Letteraria è il progetto di biblioterapia on the road creato dallo scrittore siciliano, Cono Cinquemani, autore del romanzo “Zia Favola - una storia siculish”

CATANIA – Ambulanza Letteraria è il progetto di biblioterapia on the road creato dallo scrittore siciliano, Cono Cinquemani, autore del romanzo “Zia Favola – una storia siculish” (Aut Aut editore); Alessandro Marchese, curatore marketing Markesing (marketing sociale); Ljubiza Mezzatesta, web designer, illustratrice, nonché ideatrice del logo e customizzatrice dell’Ambulanza Letteraria; Margherita Ingoglia, giornalista, blogger per Fimmina che legge, curatrice testi e comunicazione. “Abbiamo voluto definire Ambulanza Letteraria un vero e proprio Cammino di Santiago dei libri, che ha cominciato il suo viaggio lo scorso 9 ottobre nella Capitale e ha proseguito verso Favara, Sambuca di Sicilia, Sciacca, Catania, Seul”, spiegano i promotori.

Dalla Korea del Sud, infatti, Cono Cinquemani, durante una diretta streaming sui social, ha discusso di “1984” il best seller di George Orwell. Un pronto intervento letterario che si propone di sanare cuori affranti, nostalgie, melanconie, meraviglie perdute e gioie spente con i libri, veri protagonisti di questo percorso terapeutico. Un pretesto per trascinare il lettore in un ‘luogo altro’, una zona neutrale in cui poter interagire attraverso i protagonisti delle storie, delle pagine e dei mondi altri, raccolti in essi. Curare l’anima e non solo: il tour di “Ambulanza Letteraria” in cammino per lo Stivale, ha anche l’obiettivo di far conoscere e riscoprire i libri proibiti dalle politiche ostili, censurati, mandati al rogo perché ritenuti scomodi: i Banned Books. “La riscoperta di romanzi, saggi, poesie, diari, libri imbavagliati dal politicamente corretto diventa – spiegano ancora – il monito per celebrare l’importanza della libertà di espressione e di edizione.

Un libro, se letto nel momento giusto, può salvare. Questo è da sempre il motto di Ambulanza letteraria – afferma lo scrittore Cono Cinquemani -. Noi di Ambulanza Letteraria crediamo nel potere salvifico dei libri e nella loro capacità di aprire la mente ad una pluralità di idee con cui confrontarsi e interagire, per crescere e conoscere. Con il nostro cammino di Santiago dei libri, come abbiamo voluto definire questa nostra piccola ma sentita missione, siamo stati ospiti nelle scuole, librerie, biblioteche e nei caffè letterari per incontrare studenti, lettori, scettici e appassionati, e ribadire il valore inestimabile dei romanzi e della lettura. Credo che comprendere le ragioni per le quali, ancora oggi, in alcune scuole della stimata America si decida di censurare i testi, sia una questione interessante – continua lo scrittore. – Perché nella culla della conoscenza e nel grembo pulsante del sapere e delle libertà ideologiche, nelle scuole quindi, si vieti la lettura dei testi di narrativa, diventa una questione fondamentale per ribadire l’importanza della libertà di stampa e di opinione. Se alcuni romanzi fossero rimasti censurati, il nostro patrimonio letterario italiano sarebbe rimasto orfano di Ragazzi di vita di Pasolini, La mascherata di Moravia o Il Decamerone di Boccaccio, per citarne solo alcuni. E sarebbe stato imperdonabile”.

I prossimi appuntamenti:
Oggi a Catania, presso Tabarè – Female Sicilian Maker si discuterà della poetessa maledetta, Silvya Plath, con Eva Luna Mascolino, ingresso libero; domani, alle ore 18:00, la giornalista Katya Maugeri presenterà Lolita di Vladimir Nabokov; in occasione dell’iniziativa culturale Libriamoci, Ambulanza Letteraria capitanata dallo scrittore e ideatore del progetto Cono Cinquemani, sarà ospite presso il Liceo Linguistico e Liceo delle Scienze Umane “G. Lombardo Radice”, di Catania; il 13 novembre, a Empoli presso la Libreria “Cuentame”, Cono Cinquamani, Margherita Ingoglia, Agata Squillaci e letture a cura dell’attrice Katia Frese, presenteranno una selezione di libri censurati nella storia.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684