UniCredit ha finanziato in Sicilia 355 progetti Resto al Sud - QdS

UniCredit ha finanziato in Sicilia 355 progetti Resto al Sud

redazione

UniCredit ha finanziato in Sicilia 355 progetti Resto al Sud

giovedì 05 Maggio 2022 - 09:00

“Le misure agevolative di Invitalia rappresentano un’opportunità straordinaria per i nostri giovani imprenditori e per le imprese in generale. Per questo motivo, dal 2018, come UniCredit, siamo fortemente impegnati nel supportare in particolare la misura Resto al Sud. Dal 2018 ad oggi come UniCredit abbiamo finanziato 844 progetti Resto al Sud, di cui 355 in Sicilia, che rappresentano un quinto del totale progetti approvati in Sicilia, confermando il nostro pieno impegno nel contribuire concretamente alla messa a terra di questa iniziativa.

La recente estensione degli incentivi alle attività commerciali consente di fatto un ulteriore ampliamento del target dei beneficiari, come era già accaduto con l’estensione ai liberi professionisti, e quindi una grandissima opportunità per gli imprenditori under 56 che operano in questo settore”. Lo ha dichiarato Roberto Cassata, Responsabile Rapporti con il Territorio Sicilia di UniCredit Italia, intervenuto al convegno “Insieme per lo sviluppo delle imprese”, promosso da Assoimpresa e Invitalia al Polo Universitario di Trapani.

Il numero di giovani siciliani interessati è ancora troppo basso

“Questa misura – ha aggiunto Cassata – può rappresentare un ulteriore slancio alla crescita della nostra terra ma il numero di giovani siciliani che si sono avvicinati all’iniziativa è ancora troppo basso se confrontato con il bisogno che la Regione ha di queste opportunità : un territorio come la Campania, dove questa misura è altrettanto decisiva, ha un numero di pratiche approvate pari a oltre il triplo di quello siciliano e i nostri numeri sono equivalenti a quelli della Calabria. Inoltre molte domande provenienti dalla Sicilia non vengono approvate – soltanto il 35% delle domande presentate è approvato – quindi questo potrebbe essere sintomo della poca chiarezza riguardo l’iter, di per sé già semplificato, per poter accedere alle agevolazioni”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684