Ustica, il sindaco indagato per inquinamento - QdS

Ustica, il sindaco indagato per inquinamento

redazione

Ustica, il sindaco indagato per inquinamento

lunedì 19 Agosto 2019 - 10:44
Ustica, il sindaco indagato per inquinamento

A Salvatore Militello viene contestato il cattivo funzionamento del depuratore. L'accusa per lui è di inquinamento ambientale. In giugno erano stati assolti l'ex primo cittadino e due tecnici comunali

Il sindaco di Ustica Salvatore Militello è indagato per inquinamento ambientale per il cattivo funzionamento del depuratore.

Il provvedimento gli è stato notificato il 16 agosto dalla Capitaneria di Porto che sta indagando sul funzionamento dell’impianto.

Nei giorni scorsi gli uomini della Guardia costiera erano andati sull’isole e prelevato dei campioni d’acqua. Da qui il provvedimento.

“Sono il sindaco che dopo sei anni ha consegnato i lavori per mettere in funzione il depuratore che sull’isola sappiamo tutti che è guasto – dice il sindaco Militello – Ad aprile ho scritto a tutti, alla procura, alla corte dei conti, alla regione per segnalare la situazione. Ho anche bloccato un decreto assessoriale che mi chiedeva di bypassare l’impianto di depurazione. Adesso ricevo un verbale di persona sottoposta a indagini”.

Nel giugno scorso l’ex sindaco di Ustica, Attilio Licciardi, è stato assolto per non avere commesso il fatto da reati ambientali di cui era accusato per il cattivo funzionamento dell’impianto di depurazione dell’isola.

Con Licciardi sono stati assolti due tecnici del Comune: Giuseppe Riccio, ex dirigente dell’ufficio tecnico, e Claudio Gucciardi, ex responsabile del ciclo dell’acqua.

L’inchiesta era scaturita nel luglio 2014 da una segnalazione dello stesso sindaco del tempo.

I tecnici avevano riscontrato problemi all’impianto di depurazione e avevano chiesto un intervento immediato per evitare danni ambientali.

La capitaneria di porto aveva anche sequestrato il depuratore che subito dopo era stato riparato.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684