Vaccini, il ministro Speranza, in Ue si lavora al green pass - QdS

Vaccini, il ministro Speranza, in Ue si lavora al green pass

redazione web

Vaccini, il ministro Speranza, in Ue si lavora al green pass

domenica 28 Marzo 2021 - 09:00

"La strada per ricominciare a viaggiare in sicurezza". Il vaccino italiano Reithera disponibile in autunno. Dalla fine del mese di aprile, le somministrazioni da parte dei farmacisti

Si vedono “i primissimi segnali di contenimento del contagio”, le misure attuate “stanno funzionando. Ma la situazione è ancora molto seria”. Ci sono “oltre 3.600 persone in terapia intensiva per Covid. Non possiamo permetterci di fare un passo troppo lungo o vanificheremmo immediatamente i sacrifici fatti”.

Lo dice in un’intervista a ‘Il Messaggero’ il ministro della Sanità, Roberto Speranza. “Abbiamo solo un piccolo tesoretto e decidiamo di spenderlo sulla scuola per il ruolo strategico che svolge nella nostra società”, spiega.

“Non mi interessano le schermaglie politiche – aggiunge commentando la posizione di Salvini sul prolungamento delle chiusure – sulla salute delle persone non si fanno pasticci o mediazioni al ribasso. Tutti vogliamo riaprire, ma non dimentichiamo mai che vincere la battaglia sanitaria è la premessa per ogni ripartenza del Paese”.

Dopo il 30 aprile “valuteremo settimana dopo settimana l’evoluzione del contagio. Ci sarà comunque bisogno di gradualità” ma “dobbiamo essere fiduciosi”.

Sono state superate le 250 mila dosi di vaccino in 24 ore e “in settimana raggiungeremo i 10 milioni di somministrazioni”.

Anche a maggio resterà il sistema a colori, l’alternativa “sarebbe stato un altro lockdown generalizzato, una prospettiva che abbiamo provato ad evitare. Io penso che sia corretto adeguare le misure al quadro epidemiologico di ciascun territorio”.

La campagna di vaccinazione è “il fattore di svolta che mi porta ad essere più ottimista. Confido in un’estate diversa dai giorni che stiamo vivendo ora”.

A livello europeo “si sta lavorando ad un Green pass connesso prima di tutto alle vaccinazioni. Ci sarà un confronto serrato sulle modalità attuative, ma penso sia la strada giusta per ricominciare a viaggiare in sicurezza”.

Per quanto riguarda i vaccini, “ci aspettiamo più di 50 milioni di dosi nel secondo trimestre e oltre 80 nel terzo”. Il vaccino italiano ReiThera “si spera che dall’autunno possa essere un altro tassello in grado di soddisfare le nostre esigenze”. Fra i vari vaccini “abbiamo opzionato oltre 240 milioni di dosi”.

Tra fine aprile e maggio si potranno fare anche i vaccini in farmacia. Speranza vorrebbe “che entro la fine dell’estate ogni italiano che vuole vaccinarsi possa averne la possibilità”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684