ViniMilo, 25.000 visitatori nel primo weekend - QdS

ViniMilo, 25.000 visitatori nel primo weekend

redazione

ViniMilo, 25.000 visitatori nel primo weekend

martedì 03 Settembre 2019 - 19:15
ViniMilo, 25.000 visitatori nel primo weekend

Con 128 etichette dell’Etna. Tra gli appuntamenti della seconda settimana formaggi da pascolo, grandi bianchi, vendemmia 2009, vini vulcanici la grande degustazione degli “Stappati”, che, dopo la valutazione degli esperti, verranno "condivisi" con i winelovers

Oltre 25mila presenze a Milo per il primo dei due weekend della Vinimilo: il prossimo è in programma sabato 7 e domenica 8 settembre. Un pubblico trasversale di winelovers – che fotografa etichette “made in Etna” e condivide sui social il momento “di-vino” – ha gremito la piazza e i vicoli dell’antico borgo di montagna dove è allestita l’Isola del Gusto: comitive di giovani, famiglie con bambini e numerosi stranieri in vacanza sull’Etna, attratti dal passaparola della tradizionale festa pre-vendemmia che propone nel “Centro di Qualità permanente” che è Milo – claim della manifestazione ispirato a un verso di una celebra canzone di Battiato – la possibilità di esplorare e conoscere le migliori etichette dell’Etna: al banco degustazione 128 vini fra rossi, rosati, spumanti, bianchi e quel bianco superiore doc (ottenuto da uve carricante) prodotto solo a Milo abbinato ai cartocci di street food della cucina tradizionale siciliana: paranza di pesce, pizze fritte, scacciate con salsiccia, funghi porcini e specialità del territorio tutelate da Slow Food. La novità del 2019 è poi l’apertura nella frazione di Fornazzo dell’Ecomuseo del Castagno, contenitore d’arte, laboratori didattici e piccola ristorazione a cura dell’Associazione Trucioli e in collaborazione con Asilat che propone hamburger con carne d’asina o declinati nella versione vegetariana, vegana e senza glutine, per i celiaci. Al piano giardino l’Ecomuseo ospita “Dialoghi nella nebbia”, mostra di land art con opere di alcuni allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania che hanno partecipato a una residenza d’artista con Alfio Bonanno, milese e punto di riferimento di questo linguaggio dell’arte contemporanea legato alla natura che a Milo ha donato due sue opere. La mostra è realizzata in collaborazione con la Fondazione Oelle che ha prestato le installazioni. Introdotti dallo storico dell’arte Laura Cavallaro, sono intervenuti la presidente, Ornella Laneri, e il direttore artistico della fondazione, prof. Carmelo Nicosia, e i giovani artisti, Giulia Barbuzza, Gabriella Caselli, Gabriele Catania, Carlo Distefano, Giuseppe Longo, Martina Mavica, Simona Silvestro, Calogero Arcidiacono e Alessandra Castronuovo: gli ultimi due hanno anche realizzato delle installazioni site-specific sul tema della natura nell’area food, al primo piano dell’Ecomuseo. La mostra è visitabile tutti i weekend di settembre sabato 18.30-23; domenica 10-23. E’ possibile fermarsi a pranzo e cena anche durante i due fine settimana della Festa del fungo porcino).

GLI APPUNTAMENTI DELLA 2° SETTIMANA DI VINIMILO

Da oggi, martedì 3 settembre, comincia una nuova settimana con degustazioni di vini e, in un caso di formaggi da pascolo, aperti anche al pubblico dei “profani” (per prenotazioni, consultare il sito). Si comincia con “La bottega del pascolo: i formaggi sotto il cielo”. A cura di Giandomenico Negro, un viaggio tra i delicati formaggi erborinati prodotti da animali da pascolo di cinque regioni italiane – e dalle straordinarie proprietà olfattive e gustative – che verranno abbinati ai vini dell’Etna. Sono: Robiola di Capra della Langa Astigiana e Matinè della Langa Astigiana (Piemonte), Il Quarto della Bruna (Campania), Granpascolo e Pecorino di Lodè (Sardegna), Tirolese (Alto Adige), Blu podolico della Daunìa (Puglia).

Mentre mercoledì 4 è in programma l’eccezionale Degustazione degli “Stappati”: oltre cento vini siciliani in degustazione partecipando all’evento della rivista Winesurf, che per la propria guida in pubblicazione, esaminerà “alla cieca” (senza conoscere l’etichetta) circa 120 vini provenienti da tutta la Sicilia. Le bottiglie “stappate” – da qui il titolo dell’evento – saranno messe a disposizione dei visitatori – suddivisi per tipologia e denominazioni – per un viaggio sensoriale tra i migliori Doc siciliani che, dall’Etna, conduce attraverso il Nero d’Avola e il Cerasuolo di Vittoria, fino alla Contea di Sclafani, territorio che include Palermo, Caltanissetta e Agrigento. La giuria è composta dai giornalisti di Winesurf Carlo Macchi e Pasquale Porcelli e dal gastronomo Pippo Privitera.

Giovedì 5, con le cantine Benanti e i giornalisti di Cronache di Gusto, “L’Etna tra i territori dei Grandi Bianchi”, confronto fra terroir etneo ed etichette da Austria, Francia, Alto Adige e Venezia Giulia.

Il 6 e il 7 settembre, doppio format per Volcanic Wines: la sera cena da Barone di Villagrande con cento vini bianchi provenienti da suoli vulcanici di tutta italia abbinati a ricette gourmet regionali. Di scena Soave, Durello, Etna, Vesuvio, Campi Flegrei, Pitigliano, Colli Euganei, Tuscia, Frascati, Orvieto, Gambellara e Pantelleria (prenotazione obbligatoria). L’indomani 7 settembre (Centro Servizi 17.30) degustazione alla cieca con “Etna Versus… Di che vulcano sei?”: 16 etichette di vini vulcanici: 8 da uve carricante dell’Etna e altre 8 da territori italiani di origine vulcanica. A guidare gli assaggi Camillo Privitera, Carlo Zucchetti, Giovanni Ponchia e Claudio Di Maria. Il 6 settembre (ore 16, Centro Servizi), “Etna 10 anni fa”, degustazione orizzontale con l’enologo Salvo Foti (I Vigneri) e Federico Latteri di vini della vendemmia 2009. Per tutti gli altri appuntamenti, consultare il programma su www.vinimilo.it

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684