Trapani - Chiude l'Ipab Serraino Vulpitta, anziani e dipendenti senza un "tetto" - QdS

Trapani – Chiude l’Ipab Serraino Vulpitta, anziani e dipendenti senza un “tetto”

Pietro Vultaggio

Trapani – Chiude l’Ipab Serraino Vulpitta, anziani e dipendenti senza un “tetto”

venerdì 25 Gennaio 2019 - 02:00
Trapani – Chiude l’Ipab Serraino Vulpitta, anziani e dipendenti senza un “tetto”

La Cgil di Trapani lancia l’allarme occupazione: lavoratori da dieci mesi senza stipendio. Dimissioni “coatte” degli ospiti comunicate appena quattro giorni prima della chiusura

TRAPANI – Chiude L’Ipab “Serraino Vulpitta “. Ad essere colpiti sono i 32 anziani ospitati in struttura. Molti non sanno dove andare, alcuni ritorneranno a casa dei figli ed altri in strutture private. Un dramma anche per gli undici dipendenti che da dieci mesi aspettano lo stipendio e che rimarranno senza lavoro.
“Il Rosa Serraino Vulpitta di Trapani – si legge nella lettera che il Commissario straordinario Marco Fiorella ha scritto alle famiglie – a causa della grave situazione economica gestionale non riesce più a perseguire i propri fini assistenziali istituzionali”.
La Cgil e lo Spi Cgil di Trapani esprimono forte preoccupazione per la sorte degli anziani e delle lavoratrici e dei lavoratori che perderanno l’occupazione. “Riteniamo gravissimo – dice il segretario generale dello Spi Cgil Franco Colomba – che le famiglie abbiano ricevuto solo il 16 gennaio la lettera in cui l’Istituto comunicava le dimissioni degli ospiti, ovvero solamente quattro giorni prima la chiusura. Le famiglie si troveranno a dover fronteggiare, da sole e in tempi molto stretti, una situazione di emergenza. All’interno del Serraino Vulpitta vivono anche anziani che non riescono a far fronte al pagamento della retta, di cui si fa, pertanto, carico il Comune. Molti anziani non potranno, dunque, permettersi economicamente il trasferimento in una casa famiglia privata. L’appello che rivolgiamo alle autorità competenti – conclude Colomba – è quello di trovare soluzione a una situazione di grave disagio”.
La Cgil lancia anche l’allarme occupazione: è emergenza anche per i lavoratori, da dieci mesi senza stipendio, che a causa della chiusura dell’Ente perderanno il posto di lavoro. “In una provincia – dice il segretario generale della Cgil di Trapani Filippo Cutrona – in cui i livelli occupazionali sono pesantemente compromessi, non possiamo permetterci di perdere un solo posto di lavoro.
Il Serraino Vulpitta è per la città di Trapani una storica struttura che svolge una importante funzione sociale. Chiediamo un urgente intervento del sindaco Giacomo Tranchida e della Regione per scongiurare la chiusura dell’Ente, per salvaguardare i posti di lavoro e per consentire ai dipendenti il recupero degli stipendi arretrati. Tra gli ospiti della struttura, anche Michele Megale ex primo cittadino della città. “Si può anche andar via – afferma Megale – ma no con un preavviso di due giorni. Io ho degli amici che mi cercano una casa, ma penso a chi non ha la disponibilità economica o a chi non ha parenti. Mi auguro che penseranno a come risolvere questa situazione”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684