Catania - Raccolta differenziata ancora sotto il 10%. Si punta sulla gara settennale per la svolta - QdS

Catania – Raccolta differenziata ancora sotto il 10%. Si punta sulla gara settennale per la svolta

Desiree Miranda

Catania – Raccolta differenziata ancora sotto il 10%. Si punta sulla gara settennale per la svolta

venerdì 01 Marzo 2019 - 02:00
Catania – Raccolta differenziata ancora sotto il 10%. Si punta sulla gara settennale per la svolta

L'assessore all'Ecologia, Fabio Cantarella: “Siamo in regime provvisorio e il servizio riguarda solo 40 mila catanesi”

CATANIA – “Stiamo salendo ogni mese nella percentuale per la raccolta differenziata di mezzo punto o un punto intero. Non è ancora l’ideale ma sicuramente è un miglioramento, soprattutto rispetto al passato della precedente amministrazione i cui dati, purtroppo, erano decisamente gonfiati. Non solo la nostra differenziata è in risalita, ma è anche una raccolta che rispetta l’ambiente e che risponde ai requisiti di legge”. Parla così l’assessore all’ecologia del Comune di Catania, Fabio Cantarella tenendo dunque a segnare un solco tra il nuovo corso e la vecchia gestione.
“È chiaro che i loro dati sono dopati perché contano 6 mila kg di inerti e zero di umido. Inerti aziendali che in realtà non andavano raccolti perché il centro di raccolta comunale può ospitarne solo piccole quantità e devono essere domestici, mentre le ditte dovrebbero avere una loro convenzione per lo smaltimento. Il nostro dato è puro e conferma che stiamo facendo bene, abbiamo molti chili di organico”, spiega Cantarella”.
I risultati ottenuti fino ad oggi sono però molto lontani dall’obiettivo 30% richiesto dalla Regione siciliana ed è siderale la destanza da quel 65% fissato dalla Comunità europea, ma l’assessore si dice fiducioso che lo scenario cambierà radicalmente non appena verrà avviata la gara settennale che prevede il ritiro “porta a porta” in tutta la città. Gara che dovrebbe partire a breve.
“Siamo in regime di gara ponte, bando deciso dalla precedente amministrazione per soli 40 mila catanesi, ma entro fine marzo la Srr si è impegnata a bandire la gara settennale quindi lasceremo questo porta a porta che è molto limitante per avere una raccolta differenziata come si deve. Ci permetterà di passare dal 9% attuale ad almeno il 35%”, aggiunge l’assessore comunale.
Una buona notizia per i catanesi che recentemente hanno visto un aumento del 14% circa della tariffa dei rifiuti. Un rincaro che, spiega l’assessore Cantarella, non è legato a procedure di infrazione da parte della Regione o dell’ Europa, ma a calcoli errati. “La vecchia amministrazione aveva quantificato certe cifre per l’appalto invece, a fine anno, abbiamo visto che c’era un errore nel conteggi e servivano 10 milioni di euro in più. Conti sbagliati anche per il conferimento in discarica per cui avevano previsto un taglio che invece non c’è stato e questo ha portato a un debito fuori bilancio”.
Un argomento affrontato anche dal sindaco Salvo Pogliese durante il forum con la nostra redazione. “Abbiamo evidenziato e adeguato anomalie nel bilancio preventivo 2018”, ha detto. “Il costo della discarica è stato individuato in 8 mln di euro quando il trend degli ultimi anni era di 18 mln di euro, idem per il servizio raccolta: individuato in 50 mln di euro a fronte di un trend di 54” ha spiegato.
L’aumento dunque sarebbe legato soprattutto a problemi passati ma a questi, in realtà, vanno aggiunti ulteriori conteggi. “L’unico vero aumento che abbiamo portato noi è legato al contratto con la discarica di Lentini la quale, per necessità economiche, invece che applicare a Catania il solito ribasso del 15%, dato che in parte insiste sul suo territorio, sta applicando il 5%”, ha spiegato Pogliese.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684