Incendi boschivi, campagna di prevenzione - QdS

Incendi boschivi, campagna di prevenzione

Francesco Sanfilippo

Incendi boschivi, campagna di prevenzione

mercoledì 07 Luglio 2010 - 00:00

In 43 località siciliane viene presentata “Non scherzate col Fuoco”, iniziativa della Protezione civile e Legambiente. Il nodo rimane sempre l’applicazione della legge 353/2000 sulle aree percorse dalle fiamme

PALERMO – Ogni estate, gli incendi minacciano il patrimonio boschivo italiano con tutta la loro violenza. Per sensibilizzare l’opinione pubblica sui pericoli e danni che incuria o intenzioni illecite possono provocare, sono stati organizzati in tutta Italia, sabato 3 e domenica 4 luglio, degli appuntamenti specificamente dedicati agli incendi.
La campagna, organizzata da Legambiente e dal Dipartimento della Protezione Civile e intitolata “Non scherzate col Fuoco”, per l’ottavo anno ha voluto coinvolgere i cittadini in attività di monitoraggio, prevenzione e informazione sugli incendi boschivi. Sono state, così, promosse oltre 500 iniziative di tutela dei boschi lungo la Penisola organizzate insieme al Dipartimento della Protezione Civile, con il patrocinio del Corpo Forestale dello Stato e in collaborazione con gli scout dell’Agesci, dell’Arcicaccia, del Centro Sportivo e dell’Attività per l’Ambiente, la Coldiretti, l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo, la Regione Marche e la Regione Siciliana.
In questo modo, si è formalizzata una vasta alleanza strategica per la prevenzione degli incendi boschivi che da anni assumono le dimensioni di una preoccupante emergenza nazionale.
Nel 2009 si sono verificati 5.422 incendi che hanno interessato una superficie complessiva di 73.300 ettari. Si è trattato d’incendi nel 70% dei casi di origine dolosa, che, secondo Legambiente, sono stati appiccati intenzionalmente da incendiari o ecomafiosi alla ricerca di un profitto, ovvero per incassare le cospicue cifre per lo spegnimento, oppure per i fondi stanziati per il successivo rimboschimento o semplicemente per fare spazio a nuove costruzioni in cemento.
Nodo fondamentale nella lotta agli incendi boschivi è l’applicazione della legge quadro 353/2000 che prevede il censimento delle superfici percorse dalle fiamme e che le vincola per 15 anni, proteggendole così da mire criminali.
In Sicilia sono state previste 43 iniziative, organizzate da associazioni e dai circoli di Legambiente. L’appuntamento regionale è iniziato a Lascari con un’iniziativa per sensibilizzare la cittadinanza con piantumazione di alberi in zone incendiate. Il sindaco di Lascari, Giuseppe Abbate, ha dichiarato in proposito: “l’iniziativa Non scherzate col fuoco è un’occasione per informarsi sugli incendi boschivi e sui corretti comportamenti da assumere in caso di pericolo. Rappresenta il primo momento del percorso di tutela dell’ambiente che quest’amministrazione comunale intende avviare”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684