A Catenanuova una manifestazione per alzare la voce contro la mafia - QdS

A Catenanuova una manifestazione per alzare la voce contro la mafia

Elisa Saccullo

A Catenanuova una manifestazione per alzare la voce contro la mafia

martedì 16 Luglio 2019 - 01:00
A Catenanuova una manifestazione per alzare la voce contro la mafia

Comune e associazioni insieme con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione e soprattutto i giovani. L’iniziativa è in programma per il 19 luglio, anniversario della strage di via D’Amelio

CATENANUOVA (EN) – In vista del 27° anniversario dell’attentato di via Mariano D’Amelio a Palermo, in cui vennero uccisi il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta, è in preparazione una mega manifestazione per il 19 luglio prossimo, con l’obiettivo di accrescere, soprattutto fra i giovani, la cultura della legalità.

Si susseguono proprio in questi giorni in Municipio gli incontri per stabilire le attività da svolgere. L’iniziativa vede impegnate la vice sindaca Rita Papa, l’assessore alla Cultura Linda Proietto e diverse associazioni locali. Presente anche il responsabile del settore Manutenzione e Protezione civile dell’Ente, Lillo Zinna, il quale dovrà coordinare dal punto di vista tecnico e logistico lo svolgimento delle iniziative che avranno luogo soprattutto nella location del parco San Prospero.

Il programma prevede numerose attività culturali, teatrali, musicali, artigianali, artistiche, incentrate sulla legalità con il proposito di suscitare il massimo coinvolgimento della popolazione. Invitati a partecipare rappresentanti di Prefettura e Questura, delle Forze dell’ordine e personalità del mondo della cultura e della legalità.

“La manifestazione – hanno sottolineato dal Comune – servirà anche a creare un collegamento e una continuità con la ricorrenza annuale del 23 maggio, quando nel 1992 la strage di Capaci pose fine alla vita del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e degli agenti della scorta”.

Nel 2012 Rita Borsellino (sorella di Paolo) partecipò a Catenanuova alla manifestazione sulla legalità. In quell’occasione gli alunni della scuola media composero con decine di foglie in compensato, riportanti frasi e slogan, un “Albero della legalità” che installarono, a perenne memoria delle nuove generazioni di alunni, sulla parete della Sala convegni del Comune.

“Qui a Catenanuova – disse Rita Borsellino – ho trovato una scuola viva e attiva e piena di entusiasmo. Oggi le mafie sono diverse e si annidano dappertutto. Qui ho sentito nella voce dei ragazzi vibrare la passione civile”.

Una passione che di certo animerà nuovamente le strade cittadine il prossimo 19 luglio.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684