A Noto come in Lombardia: mascherine obbligatorie - QdS

A Noto come in Lombardia: mascherine obbligatorie

redazione

A Noto come in Lombardia: mascherine obbligatorie

lunedì 06 Aprile 2020 - 16:18
A Noto come in Lombardia: mascherine obbligatorie

Ordinanza del sindaco Corrado Bonfanti: vanno bene anche quelle non certificate o di fattura “artigianale”. Multe fino a 500 euro per i trasgressori.

NOTO – “Da domani a Noto chi esce da casa avrà l’obbligo di indossare una mascherina, anche se non certificata o di fattura artigianale, idonea a coprire bocca e naso contemporaneamente. è inoltre obbligatorio l’utilizzo dentro gli esercizi commerciali anche di guanti monouso o guanti in plastica lavabili e disinfettabili”.

Lo annuncia il sindaco Corrado Bonfanti dopo aver firmato, ieri mattina, l’ordinanza per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’ordinanza vieta inoltre l’assembramento di più di due persone nei luoghi aperti, ribadendo che è consentita la consegna a domicilio dei prodotti alimentari limitatamente alle categorie commerciali previste dalla legge. Attività di consegna a domicilio che deve essere svolta nel rispetto dei requisiti igienico-sanitari, assicurando al momento della consegna la distanza non inferiore ad un metro.

“I trasgressori – aggiunge Bonfanti – saranno puniti con una sanzione pecuniaria da 25 a 500 euro, con denuncia ai sensi dell’articolo 650 del Codice Penale”.

Sull’importanza dell’uso di queste protezioni facciali è intervenuto ieri il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri che, ai microfoni di Rai Radio 1, ha spiegato come, “quando torneremo alla normalità, convivendo con il virus, l’utilizzo delle mascherine sarà fondamentale, soprattutto quando non sarà possibile mantenere la distanza di sicurezza. La vera normalità arriverà con il vaccino”.

Il problema è che non si trovano. Nel 43% delle farmacie contattate in otto città italiane, le mascherine non sono disponibili. Anche a Milano, dove la Regione Lombardia ne ha imposto l’utilizzo, ne è sprovvista quasi una farmacia su due. è quanto emerge da un’indagine condotta da Altroconsumo, che ha rilevato anche una media sui prezzi: 2 euro in media per una mascherina chirurgica, con differenze fino al 1.200%.

La ricerca è stata effettuata su 122 farmacie e parafarmacie contattate ai primi di aprile a Bari, Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Padova, Palermo e Roma.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684