Accordo Anpal-Regioni per il contratto dei navigator - QdS

Accordo Anpal-Regioni per il contratto dei navigator

Dario Raffaele

Accordo Anpal-Regioni per il contratto dei navigator

venerdì 28 Giugno 2019 - 00:00
Accordo Anpal-Regioni per il contratto dei navigator

In Sicilia saranno 429, selezionati dopo una prova di 100 minuti basata su 100 domande attinenti dieci materie. Entro il 17 luglio la Regione dovrà firmare il modello per la convenzione. Contratto sino al 30 aprile 2021

CATANIA – È stato raggiunto l’accordo fra l’Anpal (l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro) e le Regioni sullo schema di lavoro dei cosiddetti navigator, i tutor dei beneficiari del reddito di cittadinanza.

La schema sarà il modello per le convenzioni che ciascuna regione dovrà firmare entro il 17 luglio prossimo. Solo da quella data i vincitori del concorso navigator saranno effettivamente assunti dall’Anpal .

“È stata una vittoria di gruppo, una vittoria dell’Italia”, ha commentato Mimmo Parisi, presidente dell’Anpal, annunciando la raggiunta intesa con le Regioni sull’assistenza tecnica che la società in house Anpal Servizi offrirà ai Centri per l’impiego tramite i navigator, nel quadro del Reddito di cittadinanza.

“L’accordo – ha aggiunto Parisi – ci permette di siglare le convenzioni con le Regioni, grazie alle quali verranno subito contrattualizzati i navigator, in tempi da record, per poter avviare la fase della formazione intensiva. Le politiche attive del lavoro legate al Reddito di cittadinanza entrano quindi nel vivo”.

Per ogni Regione, come parte integrante della convenzione, c’è un Piano operativo molto dettagliato, dove viene messo nero su bianco quel che i navigator andranno a fare concretamente, per supportare i Centri per l’impiego.

“È un grandissimo risultato – prosegue Parisi – di cui possiamo essere tutti veramente orgogliosi. Raggiunto collegialmente, da governo, Anpal e Regioni, ognuno con le proprie specificità, da tanti punti di vista, ma nessuno è rimasto chiuso nei propri particolarismi”.

Nel Piano operativo di assistenza tecnica viene illustrato l’intero processo di presa in carico e di accompagnamento dei beneficiari del Reddito di cittadinanza tenuti a stipulare il Patto per il lavoro. In relazione a tale processo, vengono descritte le attività svolte dai navigator con l’obiettivo di garantire l’uniformità dei servizi su tutto il territorio nazionale.

I navigator potranno assistere i Centri per l’impiego nelle diverse fasi del processo, secondo la declinazione stabilita nella convenzione bilaterale tra la singola Regione e Anpal Servizi.

In particolare, il ruolo dei navigator sarà cruciale nel supportare la definizione e la realizzazione dei piani personalizzati, nonché il raccordo con le imprese, con le strutture di istruzione e formazione, con i Comuni e con tutti i servizi erogati dai diversi attori del mercato del lavoro a livello locale, valorizzando le opportunità offerte nel territorio.

L’obiettivo è rinforzare i Centri per l’impiego per consentire ai beneficiari di individuare e superare gli ostacoli che incontrano nel percorso verso la realizzazione professionale, l’autonomia economica e la piena integrazione sociale nella propria comunità.

“Siamo riusciti a ottenere tutto questo in tempi stretti con il contributo di tutte le istituzioni, possiamo esserne fieri, certi che condizionerà positivamente la vita di tutti i cittadini”, conclude Mimmo Parisi.

Nei giorni scorsi erano stati pubblicati i nomi dei vincitori del concorso per diventare uno dei 2.980 navigator che supporteranno i centri per l’impiego nelle attività previste dal Reddito di cittadinanza.

Le graduatorie, disponibili da lunedì, a quattro giorni dalle prove, che si sono svolte a Roma dal 18 al 20 giugno. Sul sito internet dell’Anppal è possibile prendere visione degli elenchi degli idonei e dei vincitori, per ciascuna provincia.

Da lì (https://selezionenavigator.anpalservizi.it/vincitori_idonei.html, ndr) è quindi possibile fare la ricerca personale. Hanno superato la prova i candidati che hanno ottenuto un punteggio minimo di 60 su 100. Dagli esiti risultano vincitori 2.978 candidati, con una copertura a -2 determinata dalla provincia di Alessandria dove, appunto, mancano due posti da coprire. Gli idonei sono 2.982.

Ricordiamo che i navigator hanno dovuto affrontare una prova (per la durata di 100 minuti) consistente in un test a risposta multipla composto da 100 domande su 10 materie: cultura generale; ambito psicoattitudinale; logica; informatica; modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro; reddito di cittadinanza; disciplina dei contratti di lavoro; sistema di istruzione e formazione; regolamentazione del mercato del lavoro; economia aziendale.

In Sicilia gli idonei sono stati 429. Palermo la provincia che avrà più navigator (125), seguono Catania (100), Messina (45), Trapani e Agrigento (35 a testa), Siracusa (31), Caltanissetta (24), Ragusa (21) ed Enna (13).

I navigator selezionati firmeranno con Anpal un contratto di collaborazione coordinata e continuativa con scadenza 30 aprile 2021 che prevede una retribuzione annua di 27.338,76 euro e 300 euro lordi di rimborso spese mensile.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684