Ad Ancona debutta l'autobus che purifica l'aria mentre viaggia - QdS

Ad Ancona debutta l’autobus che purifica l’aria mentre viaggia

web-j

Ad Ancona debutta l’autobus che purifica l’aria mentre viaggia

web-j |
giovedì 25 Febbraio 2021 - 11:53
Ad Ancona debutta l’autobus che purifica l’aria mentre viaggia

Grazie al progetto "Purify&Go" che vede protagonisti 4 bus tra Ancona e Jesi

Ad Ancona e Jesi al via il progetto “Purify&Go” con i primi quattro bus che filtrano e puliscono l’aria mentre viaggiano per la citta. È il primo progetto in Italia e il secondo in Europa che mira a ridurre il livello di inquinamento e di polveri sottili presenti nell’aria attraverso degli autobus “mangia smog”, realizzato dalla società di trasporto pubblico Conerobus in collaborazione con l’Università la Sapienza di Roma, Ansaldo Trasporti e Agt Engineering, con il finanziamento della Regione Marche.

Questi autobus sono dotati di un sistema filtrante che analizza i livelli di particolato e polveri sottili presenti nell’aria e cattura Pm10 e Pm 2.5, purificando l’aria e riducendo l’inquinamento atmosferico, potendo filtrare 486 mila litri di aria l’ora.

Si prevede che alla fine dei primi tre mesi gli autobus avranno filtrato 4.2 miliardi di litri d’aria, e avranno raccolto importanti informazioni sui diversi livelli di inquinamento nelle aree percorse.

La sperimentazione è stata presentata a Palazzo Raffaello nel corso di una conferenza stampa e il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli ha spiegato: “È una sperimentazione che attuiamo con soddisfazione e orgoglio, perché potrà poi essere declinata e proposta in altre località che mostrano problemi di inquinamento dell’aria. La qualità dell’ambiente è uno degli obiettivi primari da perseguire in Italia e in Europa”.

L’assessore ai Trasporti Guido Castelli aggiunge: “Il progetto coniuga, con un approccio scientifico, il territorio alla sperimentazione. Vogliamo sfatare il mito secondo cui il trasporto pubblico locale inquina. Ad Ancona c’è una tradizione molto spinta per quanto riguarda la mobilità dolce e sostenibile. Abbiamo ritenuto quindi di sperimentare qui questa iniziativa che speriamo possa diventare una buona prassi regionale e nazionale”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684