Troina, anche ai danneggiati dal Covid “Microcredito sociale” - QdS

Troina, anche ai danneggiati dal Covid “Microcredito sociale”

redazione

Troina, anche ai danneggiati dal Covid “Microcredito sociale”

sabato 20 Giugno 2020 - 00:00
Troina, anche ai danneggiati dal Covid “Microcredito sociale”

Il Consiglio comunale, su proposta della Giunta, ha approvato una modifica al regolamento. Fino a un massimo di tremila euro rimborsabili con rate mensili da 50 a 100 euro

TROINA (EN) – Su proposta dell’Amministrazione, la maggioranza del Consiglio comunale ha approvato le modifiche al regolamento per l’accesso al “Microcredito sociale”, con l’obiettivo di renderlo più efficace e funzionale rispetto all’attuale contesto socio-economico, anche in considerazione delle conseguenze derivate dall’emergenza Covid-19.

Il progetto – che il Comune ha avviato nel 2017 in collaborazione con l’Ente nazionale per il microcredito, la Banca di credito cooperativo La Riscossa di Regabulto e la società di consulenza Sicilia Work Hub di Troina, istituendo un apposito fondo di garanzia di centomila euro – prevede la concessione di contributi straordinari e l’accesso al credito ai soggetti “non bancabili” o a quanti si trovino in condizioni di temporanea vulnerabilità economica e sociale, ma che dimostrino di poterli restituire.

“In seguito agli incontri avuti con le associazioni di categoria – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo economico Giuseppe Schillaci – abbiamo raccolto la criticità sulla difficoltà di molti imprenditori, danneggiati economicamente dalla pandemia, ad accedere alle misure previste dal Decreto Legge liquidità. Il Comune, sul fronte dell’erogazione del credito, non ha strumenti diretti di intervento, quindi abbiamo pensato di utilizzare quello già esistente del Microcredito sociale, inserendo tra i requisiti di accesso il calo del reddito dovuto a emergenze nazionali”.

“Modificando il regolamento – ha aggiunto l’assessore – abbiamo così dato uno strumento di credito immediato anche agli imprenditori e alle partite Iva danneggiate dal Covid”.

Il contributo, a condizioni più favorevoli di quelle prevalenti sul mercato, avrà un importo compreso tra un minimo di mille e un massimo di tremila euro, rimborsabili mediante il pagamento di rate mensili, trimestrali o semestrali, dell’importo variabile da 50 a 100 euro, con durata massima di ammortamento fino a 48 mesi. Potranno beneficiare della misura i residenti nel Comune di Troina che si trovino in uno stato di temporanea disoccupazione, sospensione o riduzione delle ore lavorative per cause indipendenti dalla propria volontà, che attraversino una crisi di liquidità e di riduzione imprevista del reddito dovuta ad emergenze nazionali o locali, che siano stati sopraggiunti da condizioni di non autosufficienza propria o di un familiare, che abbiano subito una significativa contrazione del reddito o un aumento delle spese non derogabili per il proprio nucleo familiare.

“L’importo massimo del contributo è di tremila euro – ha specificato l’assessore Schillaci – per far sì che il nostro fondo di garanzia copra più soggetti possibili. Sappiamo bene che la misura e l’importo massimo erogabile non saranno risolutivi, ma speriamo tuttavia che l’inserimento di questo ulteriore strumento in un pacchetto complessivo, fatto di misure già adottate e altre ancora da adottare, possa essere di aiuto per i nostri operatori economici, di cui conosciamo il dramma e le difficoltà”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684