Agevolazioni per chi acquista climatizzatori - QdS

Agevolazioni per chi acquista climatizzatori

Marco Carlino

Agevolazioni per chi acquista climatizzatori

giovedì 11 Luglio 2019 - 01:30
Agevolazioni per chi acquista climatizzatori

Con l’approvazione del Decreto Crescita sono state previste detrazioni che vanno dal 50 al 65%. Da Enea utili consigli per un corretto utilizzo degli apparecchi di raffreddamento

ROMA – Con l’approvazione definitiva del Decreto Crescita 2019, arrivano le agevolazioni per i contribuenti per usufruire del cosiddetto bonus condizionatori, che oscilla dal 50 al 65%.

Nello specifico il bonus prevede agevolazioni fiscali per chi acquisterà un climatizzatore, un deumidificatore o una pompa di calore.

Prevista una detrazione del 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica che sostituiscono l’impianto di riscaldamento esistente o l’impianto di climatizzazione. Al consumatore o all’impresa spetta una detrazione Irpef Ires con un tetto di spesa pari a 46.154 euro.

Detrazione del 50%, invece, per chi entrerà in possesso di un nuovo impianto a pompa di calore che punta al risparmio energetico e con una ristrutturazione edile, anche straordinaria. Il tetto massimo di spesa sarà di 96.000 euro fino al 31 dicembre 2019.

Per beneficiare di queste agevolazioni bisognerà documentare la spesa con ricevute e fatture da presentare al momento della compilazione del modello 730 e/o Unico.

Da non dimenticare l’esistenza dell’ecobonus che permette di ridurre al 50% le spese effettuate per infissi, caldaie a condensazione o biomassa classe A.

Tutti i pagamenti dovranno essere tracciabili, affinché il bonus sia concesso. Solo in questo modo sarà possibile trasformarla in una spesa detraibile e scaricabile durante le denuncia dei redditi.

Sempre in tema di condizionatori Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha messo a disposizione dei cittadini un decalogo di regole utile all’utilizzo efficiente dei climatizzatori, al fine di rispettare l’ambiente e nello stesso tempo mantenere basse le temperature delle bollette.

Si va dalla dalla scelta del condizionatore classe energetica A o superiore, che comportano un risparmio sulla bolletta elettrica e una riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera alla tecnologia inverter: (che consente di passare da una gamma di potenza che va da un massimo e un minimo, senza la necessità di accensioni e spegnimenti manuali, così come richiesto da un condizionatore non inverter).

Inoltre viene consigliata particolare attenzione nella scelta della posizione: quando si installa il condizionatore sarà saggio posizionarlo nella parte superiore della parete. Non raffreddare troppo l’ambiente e attenzione all’umidità: due o tre gradi in meno rispetto alla temperatura esterna sono sufficienti. In caso di caldo eccessivo può bastare l’attivazione della funzione “deumidificazione”, in quanto spesso il tasso di umidità presente nell’aria fa percepire una temperatura molto più elevata di quella reale.

Usare il timer e la funzione notturna in modo da ridurre al minimo il tempo di accensione dell’apparecchio. Inoltre, Enea suggerisce evitare di lasciare il dispositivo acceso per l’intera giornata, ma solo quando si è in casa. Altri suggerimenti utili sono: tenere finestre e porte chiuse per evitare lo sforzo supplementare del proprio condizionatore e particolare attenzione alla pulizia e alla manutenzione: infatti, i filtri dell’aria e le ventole devono essere ripuliti alla prima accensione e almeno due volte al mese, perché si tratta del luogo dove si annidano muffe e batteri dannosi per la salute.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684