Agrigento, l’appello di Vincenzo Raffo per spingere le vaccinazioni - QdS

Agrigento, l’appello di Vincenzo Raffo per spingere le vaccinazioni

redazione

Agrigento, l’appello di Vincenzo Raffo per spingere le vaccinazioni

mercoledì 08 Dicembre 2021 - 00:20

Il commissario del Libero Consorzio si è rivolto senza mezzi termini agli agrigentini, invitandoli a proteggersi dalla pandemia con la somministrazione del siero. L’obiettivo è evitare nuove chiusure

AGRIGENTO – Anche le istituzioni locali prendono posizione per diffondere quanto più possibile la cultura della vaccinazione sul territorio. A lanciare l’ultimo appello in ordine di tempo ai cittadini è stato il commissario straordinario del Libero Consorzio comunale, Vincenzo Raffo, che ha invitato senza mezzi termini la popolazione a immunizzarsi contro il Covid-19 per il bene individuale e collettivo.

“Con l’arrivo della stagione invernale – ha affermato il funzionario nominato dalla Regione per guidare l’Ente intermedio – appare quantomai opportuno proteggersi dal Covid-19 utilizzando il vaccino fornito gratuitamente dallo Stato, unico strumento in grado di impedire il diffondersi delle forme gravi della pandemia. L’aumento dei casi di contagio in questi ultimi mesi dovrebbe convincere i molti cittadini che ancora non hanno provveduto a iniziare il ciclo vaccinale”.

“Un invito – ha aggiunto Raffo – va anche rivolto a coloro che hanno maturato il periodo per la somministrazione della terza dose, per diminuire il rischio di gravi complicazioni”.

Per il commissario straordinario dell’ex Provincia regionale è un obbligo morale assicurare a tutti cure adeguate, specialmente a coloro che sono affetti da altre patologie che richiedono l’utilizzo delle terapie intensive. “Un ulteriore peggioramento della situazione sanitaria – ha affermato – e la chiusura o il blocco delle attività imprenditoriali comporterebbero gravi ripercussioni anche sulla tenuta del tessuto economico e sociale della nostra provincia. Grazie al senso civico della stragrande maggioranza della popolazione in età vaccinale abbiamo potuto riassaporare momenti di convivialità e di aggregazione e svolgere una socialità quasi normale, oltre a consentire la totale riapertura delle attività commerciali. Sarebbe una sciagura, proprio ora che la ripresa dell’economia si sta consolidando, tornare a limitare la libera circolazione delle persone”.

“Rivolgo quindi un accorato appello – ha concluso Raffo – a tutti coloro che non si sono ancora recati nei centri vaccinali della provincia per immunizzarsi al più presto affinché tutti possiamo trascorre le festività natalizie in un clima di sicurezza e serenità”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684