Novità in vista per il ponte Morandi di Agrigento, manutenzione e viabilità integrativa - QdS

Novità in vista per il ponte Morandi di Agrigento, manutenzione e viabilità integrativa

redazione

Novità in vista per il ponte Morandi di Agrigento, manutenzione e viabilità integrativa

giovedì 22 Agosto 2019 - 01:00
Novità in vista per il ponte Morandi di Agrigento, manutenzione e viabilità integrativa

Finanziamento da 35 mila euro per la progettazione di ulteriori collegamenti alla Statale 115. Il sindaco Firetto ha aggiornato i cittadini dopo gli incontri con i vertici dell’Anas

AGRIGENTO – La situazione del ponte Morandi, gemello di quello genovese, tristemente balzato alle cronache di tutto il mondo dopo il crollo dello scorso anno – potrebbe trovare anche soluzioni alternative rispetto a quelle prospettate fino a questo momento.

Uno studio di fattibilità per la realizzazione di una viabilità integrativa, e non alternativa al viadotto Akragas, è stato infatti finanziato dall’Anas. Ne ha dato notizia, nei giorni scorsi, il sindaco Lillo Firetto, che non ha nascosto la doppia soddisfazione dopo la serie di confronti avuta con Anas sia ad Agrigento che a Palermo per la migliore soluzione di collegamento tra Villaseta e la città e la grande viabilità della Statale 115.

“Abbiamo avuto – ha sottolineato Firetto – due riscontri positivi. Il primo con l’accelerazione per la manutenzione straordinaria del viadotto, perché la gara è stata appaltata e il cantiere consegnato. I lavori sono in avvio, anche se con lentezza, ma alla fine vedremo il ponte finalmente restituito alla viabilità”.

“Il secondo aspetto – ha aggiunto il primo cittadino della Città dei Templi – riguarda il finanziamento per 35 mila euro della progettazione per il miglioramento della viabilità integrativa dalla Statale 115 ad Agrigento, integrativa rispetto al ponte Morandi. Questa soluzione è frutto della pressione svolta dal Comune con i vertici dell’Anas e che sin dai primi confronti era stata accolta positivamente dal precedente presidente e ex Ad Gianni Vittorio Armani”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684