Anno nero per la Valle dei Templi e il 2021 sembra essere tutto in salita - QdS

Anno nero per la Valle dei Templi e il 2021 sembra essere tutto in salita

Pietro Vultaggio

Anno nero per la Valle dei Templi e il 2021 sembra essere tutto in salita

mercoledì 18 Novembre 2020 - 00:00
Anno nero per la Valle dei Templi e il 2021 sembra essere tutto in salita

L’emergenza Coronavirus ha colpito duramente un settore trainante come quello turistico. Ad anno non ancora concluso è già stata calcolata una sensibile riduzione delle entrate

AGRIGENTO – Gli effetti del Coronavirus sull’Italia e la Sicilia non stanno colpendo soltanto il sistema sanitario. A soffrire è tutto il tessuto economico, ma ci sono alcuni settori che, più di altri, stanno subendo un colpo durissimo e tra questi c’è di certo quello turistico.

Alla Valle dei Templi, per esempio, il contributo dei mesi estivi non è bastato per evitare una perdita che già adesso si aggira intorno ai tre milioni di euro. Un dato emerso all’interno dell’assestamento del bilancio previsionale approvato dal Consiglio del Parco, che ha certificato una riduzione delle poste in entrata di oltre due milioni e settecentomila euro complessivi su un totale di entrate, per competenza, di venti milioni di euro.

Un importo, quest’ultimo, che non è soltanto riferito allo sbigliettamento, ma a tutte le entrate del Parco, compresi i soldi destinati a progettazione e ai trasferimenti regionali di vario tipo. Per quanto riguarda i ticket staccati, la perdita, rispetto all’anno precedente, è di circa il 50% del totale.

Oggi, con le misure di contenimento del Coronavirus ancora in atto, il futuro appare più nebuloso che mai. “Potrebbe essere difficile – ha commentato il direttore del Parco archeologico, Roberto Sciarratta – garantire alcune attività. Voglio comunque essere positivo e guardare con speranza al prossimo futuro”.

La situazione, già difficile prima di questa seconda ondata, fa pensare che la ripartenza del settore turistico-culturale sarà lenta e assai complessa.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684