Gela vuole rilanciarsi con Agenda Urbana - QdS

Gela vuole rilanciarsi con Agenda Urbana

Liliana Blanco

Gela vuole rilanciarsi con Agenda Urbana

martedì 10 Novembre 2020 - 00:00
Gela vuole rilanciarsi con Agenda Urbana

Ammontano complessivamente a 21 milioni di euro i fondi destinati allo sviluppo del territorio. Tra i progetti più dispendiosi spiccano quelli per la mitigazione del rischio idrogeologico

GELA (CL) – Da Agenda Urbana 21 milioni di euro per progetti di investimento e sviluppo sul territorio. Le somme a disposizione riguardano i Poli metropolitani dell’Isola e le aggregazioni di Comuni che superano i centomila abitanti. Finanziamenti europei che la Regione ha l’obiettivo di portare nei territori con le le nove Autorità urbane previste dal Po Fesr Sicilia.

L’Autorità urbana di Gela ha pubblicato i bandi ed espletato le procedure di selezione degli interventi approvando le graduatorie provvisorie per realizzare gli interventi previsti.

Il Comune di Gela punta su 1,4 milioni di euro per l’Agenda digitale, la riduzione dei consumi con 6,1 milioni di euro (con progetti per l’illuminazione stradale e gli edifici pubblici, assieme al potenziamento del trasporto pubblico locale e la realizzazione di piste ciclabili), il sostegno all’azione di contrasto al rischio di dissesto idrogeologico, a tutela del suolo e dell’ambiente, con 4 milioni di euro. L’agenda Urbana favorisce inoltre l’inclusione sociale con 7 milioni di euro per il potenziamento dei servizi territoriali socio-sanitari e il recupero di alloggi per servizi abitativi per le famiglie in difficoltà e per strutture socio-educative.

Diamo adesso uno sguardo ai principali progetti in rampa di lancio: per quanto riguarda la mobilità sostenibile, sarà realizzata una pista ciclabile da Macchitella al lungomare Federico II con 720.000.

Sul fronte della sicurezza idrogeologica sono previsti lavori per la mitigazione del rischio idrogeologico nella zona del versante Sud, sulla collina di Gela e il consolidamento di un’area a Nord di via Borsellino per 2.900.000 euro. Per quanto riguarda invece il consolidamento delle terre armate di un’area posta tra la via Borsellino e il lungomare Federico II di Svevia saranno invece utilizzati 1.100.000 euro.

Per quanto riguarda il versante dell’inclusione sociale è invece in cantiere il recupero di alloggi pubblici per incrementare la disponibilità di edifici sociali e servizi abitativi per categorie fragili grazie a un importo di 1.978.742,20 euro.

In programma anche piani d’investimento all’interno delle strutture per anziani e persone con limitazione nell’autonomia: saranno interessati il centro per anziani di via Siragusa (860.000 euro).

Infine, attenzione rivolta anche alle scuole del territorio con 2.700.00 euro per la riabilitazione strutturale e l’adeguamento normativo dei locali annessi alla scuola Pirandello, da destinare a polo per l’infanzia e centro ludico per bambini.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684