Appello di sindaco e Comune di Troina in favore della democrazia partecipata - QdS

Appello di sindaco e Comune di Troina in favore della democrazia partecipata

redazione

Appello di sindaco e Comune di Troina in favore della democrazia partecipata

mercoledì 04 Settembre 2019 - 01:00
Appello di sindaco e Comune di Troina in favore della democrazia partecipata

La preferenza utile a dar vita ai progetti potrà essere espressa entro la fine di settembre. Chiamata a raccolta dei cittadini per scegliere fra i sette ambiti messi a disposizione

TROINA (EN) – L’Amministrazione comunale ha comunicato alla cittadinanza che, in ottemperanza della legge regionale numero 9 del 2015, che prevede che il 2% del trasferimento dei fondi regionali, pari a 12 mila euro circa, siano spesi con forme di democrazia partecipata, attraverso il coinvolgimento della comunità, è possibile esprimere la propria preferenza nella scelta di azioni di interesse comune con cui utilizzarli.

“Si invitano pertanto i cittadini – hanno fatto sapere dall’Ente – a scegliere uno tra i sette ambiti d’intervento individuati: attività culturali e ricreative; miglioramento del traffico urbano; attrezzature ludiche per bambini, verde pubblico e arredo urbano; restauro dei beni storico–artistici; iniziative per il contrasto del disagio sociale; iniziative didattiche e miglioramento dell’edilizia scolastica.

La preferenza potrà essere espressa attraverso un apposito modulo, da ritirare all’Ufficio Staff del Comune, sito al Palazzo municipale di via Conte Ruggero, o scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.troina.en.it, da consegnare all’Ufficio Protocollo di via Graziano, entro lunedì 30 settembre prossimo.

“Coinvolgere la cittadinanza nelle scelte amministrative ed avvicinarla alle istituzioni – ha commentato il sindaco Fabio Venezia chiamando a raccolta i cittadini – è una delle priorità della nostra attività politica. Invitiamo pertanto i nostri concittadini a partecipare, segnalandoci le loro preferenze, certi che non mancherà il loro contributo e la loro preziosa risposta per il bene comune della nostra città”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684