Asma e allergie, ne soffrono 500mila siciliani, arriva l'app "EasyAsma" - QdS

Asma e allergie, ne soffrono 500mila siciliani, arriva l’app “EasyAsma”

web-mp

Asma e allergie, ne soffrono 500mila siciliani, arriva l’app “EasyAsma”

web-mp |
martedì 15 Febbraio 2022 - 10:44

Mediante un tool di geolocalizzazione il paziente può individuare il centro più vicino al proprio domicilio e di organizzare la propria visita

In Sicilia 500mila persone soffrono di asma e allergie respiratori e circa 50mila presentano l’asma grave, una patologia cronica, spesso non controllata e potenzialmente fatale, che mette i pazienti di fronte a frequenti riacutizzazioni di malattia o che costringe a ricorrere all’utilizzo di farmaci cortisonici per bocca i cui effetti collaterali sono ben noti.
Questa patologia inoltre comporta significative limitazioni delle proprie attività quotidiane e un peggioramento della qualità della vita.

EasyAsma, l’app di Astrazeneca, a chi si rivolge

In questo contesto è nata quindi l’idea di creare EasyAsma, l’applicazione sviluppata da AstraZeneca con il patrocinio dell’Associazione Pazienti siciliana ARI-AAA3 (Associazione Allergia Asma Ambiente di pazienti allergici ed asmatici), per rispondere ai bisogni dei pazienti con asma grave, aiutandoli con diverse informazioni e indicazioni utili a superare le barriere strutturali con le quali sono costretti a convivere, e indirizzarli in modo più chiaro e rapido verso i centri specialistici che, secondo la direttiva regionale, sono anche centri erogatori per le terapie biologiche più innovative e specificamente ideate per questa patologia.

Come funziona l’app e a cosa serve

L’applicazione EasyAsma, disponibile sia per device iOS che Android, si rivolge a tutti i pazienti con asma grave e ai loro caregiver con l’obiettivo di aumentare l’awareness sulla patologia, a cominciare dalla differenza tra asma e asma grave, e a favorire attraverso diversi contenuti educazionali una maggiore consapevolezza sui sintomi associati all’asma non controllato.

Oltre a questo, è un valido strumento per supportare il contatto con i centri specialistici attualmente presenti nella regione Sicilia, mediante un tool di geolocalizzazione che consente al paziente di individuare il centro più vicino al proprio domicilio e di organizzare la propria visita. Questi centri sono quindi raggiungibili attraverso il numero verde – attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 – grazie al quale è possibile confrontarsi con un team di specialisti, disponibile ad offrire servizi di consulenza in linea.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684