Augusta, novità sulla Tari per le imprese in difficoltà - QdS

Augusta, novità sulla Tari per le imprese in difficoltà

Luigi Solarino

Augusta, novità sulla Tari per le imprese in difficoltà

mercoledì 04 Agosto 2021 - 00:00


Il Consiglio comunale ha approvato esenzioni e riduzioni per quasi 2 milioni di euro. Il sindaco: “Una risposta concreta alla crisi che ha colpito l’economia della nostra città nell’anno del Covid”

AUGUSTA (SR) – Il Consiglio comunale di Augusta ha approvato, con i soli voti della maggioranza, esenzioni e riduzioni per quasi 2 milioni di euro sulla Tari.

Le misure riguarderanno le imprese che sono state maggiormente colpite dalla pandemia quali bar, gelaterie, enoteche, birrerie, ristoranti, trattorie, osterie, pub, pizzerie, officine, laboratori e botteghe artigiane, parrucchieri, estetisti, lavanderie, associazioni culturali, sindacali, sportive, palestre, chiese, circoli sportivi, ricreativi, onlus con fini socio assistenziali.

Una forte riduzione della tassa, allo stesso tempo, sarà garantita a negozi ed attività commerciali di beni durevoli quali gioiellerie, ferramenta, autofficine, carrozzerie, elettrauto e gommisti, operatori mercatali in genere, uffici pubblici e privati, studi professionali, agenzie di viaggio ed altre attività. Non nasconde la propria soddisfazione il primo cittadino megarese, Giuseppe Di Mare.

“Con le agevolazioni Tari a favore di imprese e famiglie, il Consiglio comunale di Augusta ha scritto una pagina storica – ha affermato Di Mare – . Abbiamo dato una risposta concreta alla grave crisi che ha colpito l’economia della nostra città nell’anno del Covid, abbattendo fino al 100% la tassa per la raccolta dei rifiuti alle categorie di operatori più duramente colpite dalle chiusure o dalle forti limitazioni imposte dall’Emergenza Sanitaria”.

“Complessivamente circa 2 milioni di Euro che, tra quest’anno e il prossimo, sono già disponibili ed utilizzabili – ha proseguito il sindaco – . Abbiamo fatto il massimo anche nei confronti delle utenze domestiche e delle famiglie, utilizzando interamente la quota finanziaria disponibile”.

“Dispiace solo, permettetemi di dirlo, per i consiglieri comunali che, per incomprensibili ragioni di tattica politica, hanno disertato una seduta che meritava invece una presenza corale per la straordinarietà delle decisioni che sono state assunte a favore dei cittadini. – ha concluso Di Mare – . La mia Amministrazione non bada alle sterili polemiche e agli atti di ostruzionismo politico di chi per tornaconti personali o invidia atavica vorrebbe bloccare il nostro reale cambiamento della città, difficile intimidirci o spaventarci. Sindaco, Giunta e maggioranza consiliare continuano instancabilmente a lavorare nell’interesse di Augusta e della sua comunità”.

Plaude alla decisione presa dal civico consesso la Cna Augusta. “In questo momento nel quale le ripartenze sembrano ostacolate da ulteriori adempimenti ai quali le imprese, specie del comparto della ristorazione, dovranno provvedere e sulle quali aleggia la minaccia di nuove chiusure – dichiara il presidente della Cna Augusta, Fabio Cannavà – , la misura dello sgravio della Tari adottata dal Comune di Augusta in favore delle imprese danneggiate dalla crisi economica, sembra andare nella direzione giusta”. Il coordinatore cittadino della Cna, Francesco Messina, apprezza in maniera particolare la modalità automatica per l’applicazione dello sgravio, che avverrà senza particolari cavilli burocratici.

“Un elemento che va anch’esso verso la semplificazione nel rapporto tra impresa e pubblica amministrazione – afferma Messina – . Auspichiamo, quindi, che possa essere uno dei tanti provvedimenti in favore delle imprese artigiane, commerciali, piccole e medie imprese e che da qui si possa segnare veramente una ripartenza per il tessuto economico del nostro territorio”.

Luigi Solarino

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684