Auto blu, censimento ministero Pa un bluff: in Sicilia l'Ars non partecipa

Auto blu, censimento ministero Pa un bluff: in Sicilia l’Ars non partecipa

Raffaella Pessina

Auto blu, censimento ministero Pa un bluff: in Sicilia l’Ars non partecipa

venerdì 20 Maggio 2022 - 07:00

Altro che trasparenza: l’Ars non partecipa al monitoraggio e mancano all’appello anche partecipate ed enti

Sono ancora troppe le auto blu su tutto il territorio nazionale e il dato sulla Sicilia non si discosta dalla media nazionale.
Ogni anno il ministero per la Pubblica Amministrazione, in collaborazione con il Formez PA redige un censimento delle auto blu presenti in Italia. Quest’anno gli enti che hanno risposto alla richiesta del ministro di conoscere quante auto pubbliche, di proprietà, a noleggio o in leasing vengono utilizzate, hanno raggiunto l’80% del totale, ma in passato non è stato sempre così. Spesso la richiesta restava lettera morta. E in parte anche oggi è così.

Non è mai stata stabilita dallo Stato peraltro una sanzione per gli enti inadempienti, ma la mancanza di dati completi ed esaustivi fa sì che sotto il profilo della trasparenza la Pubblica amministrazione sia ancora profondamente carente. E dire che nel 2015 il Movimento Cinquestelle aveva presentato una proposta di legge abrogativa delle auto blu che a quel tempo erano la bellezza di 53.860 su tutto il territorio nazionale.

Il documento a suo tempo venne assegnato all’esame della commissione Affari costituzionali della Camera dei Deputati, per dare una sforbiciata definitiva alla pattuglia di autovetture di servizio… CONTINUA LA LETTURA. QUESTO CONTENUTO È RISERVATO AGLI ABBONATI

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
ABBONATI PER CONTINUARE LA LETTURA

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684