Avviso 22, tirocinanti ancora in attesa di ricevere i pagamenti delle indennità dalla Regione Sicilia - QdS

Avviso 22, tirocinanti ancora in attesa di ricevere i pagamenti delle indennità dalla Regione Sicilia

redazione

Avviso 22, tirocinanti ancora in attesa di ricevere i pagamenti delle indennità dalla Regione Sicilia

venerdì 06 Novembre 2020 - 00:00
Avviso 22, tirocinanti ancora in attesa di ricevere i pagamenti delle indennità dalla Regione Sicilia

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un nostro lettore

Caro Direttore,

A nome di tutti i miei colleghi tirocinanti dell’Avviso 22, desidero esprimere grande rammarico in quanto, a seguito di varie promesse sul saldo dei pagamenti dovuti, ad oggi ci sentiamo presi in giro. Tutti insieme abbiamo sollevato il caso, in quanto abbiamo prestato un servizio che prevedeva una retribuzione di 500 euro mensili con accredito ogni due mesi come era previso dal bando. Credo che, oltre al ritardo dei primi pagamenti effettuati solamente ad una minoranza dei tirocinanti, ci sia anche un dolo ad oggi da parte chi ha gestito questa vergogna.

Allo stato attuale il tirocinio ci ha soltanto sfruttato per un lavoro non retribuito di tutta la somma prevista al fronte dei sei mesi, il che è gravissimo e non ci ha garantito alcuna assunzione presso enti pubblici o aziende private ma ci ha penalizzato riguardo la possibilità di accedere ad eventuali bonus nonchè al reddito di emergenza del decreto del Consiglio dei ministri.

Siamo stati beffati per diverse ragioni perchè, per svolgere l’attività presso le enti ed aziende private accreditate dalla Regione Sicilia, abbiamo dovuto sostenere le spese per i spostamenti. Sono molti infatti i tirocinanti che hanno dovuto rinunciare al percorso formativo per non rimetterci di tasca propria. Preciso inoltre, a nome di tutti i tirocinanti, che il capo del dipartimento del lavoro oltre a non aver mantenuto l’impegno alla parola data in audizione il 16 settembre all’Ars, ancora oggi non ci ha dato una risposta sul perchè non siamo stati pagati salvo, come già detto, una minoranza con acconti irrisori.

Tutto ciò è molto grave e ci fa perdere la fiducia nelle istituzioni regionali da cui ci saremmo aspettati un trattamento ben diverso, una tutela della dignità del lavoro, la certezza del lavoro e la speranza di un lavoro post-tirocinio come ci era stato prospettato. Mai avremmo potuto immaginare un trattamento così proprio dalla Regione e siamo molto delusi per la mancata considerazione da parte del presidente della Regione Nello Musumeci che, in diretta al programma Casa minutella lo scorso 20 ottobre alle ore 14:55 circa ,si era assunto l’impegno di darci una risposta dopo una riunione in Giunta regionale svoltasi giorno 22 ottobre 2020 che ad oggi non è ancora arrivata.

Purtroppo ce lo aspettavamo, anche se ci speravamo , e siamo stati ancora una volta ignorati. Siamo stanchi e delusi, come tutti i siciliani onesti e per bene. Adesso dovremmo affrontare la seconda ondata sull’emergenza sanitaria per fronteggiare la pandemia da Coronavirus e, poichè già siamo in difficoltà economica e lo saremo per i prossimi mesi, abbiamo bisogno di avere quanto ci spetta per poter andare avanti. dichiaro altresi che ogni tirocinante dell’avviso 22 necessità delle proprie esigenze personali

È arrivato il momento che il Governo regionale pensi a risarcire tutti noi tirocinanti dell’avviso 22 come era previsto dal bando con accredito ogni 2 mesi ad oggi nessuno è stato pagato in tempi previsi dallo stesso avviso.

Oreste Lauria

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684