Calcio, tanti rimpianti per Catania (pari) e Palermo (sconfitto) - QdS

Calcio, tanti rimpianti per Catania (pari) e Palermo (sconfitto)

web-dr

Calcio, tanti rimpianti per Catania (pari) e Palermo (sconfitto)

web-dr |
domenica 21 Febbraio 2021 - 20:09

Il Catania è arrivato a un passo dalla vittoria, il Palermo esce sconfitto dopo una buona gara. Tanti rimpianti per le due siciliane nella ventiseiesima giornata del girone C di Serie C.

Il Catania è arrivato a un passo dalla vittoria, il Palermo esce sconfitto dopo una buona gara. Tanti rimpianti per le due siciliane nella ventiseiesima giornata del girone C di Serie C. Il Bari esce dal Massimino con un punto, il Catanzaro sbanca il Barbera sfruttando la precisione sotto porta dei suoi giocatori. In Serie D deludono l’Acr Messina e soprattutto l’Acireale che dopo la vittoria di mercoledì scorso contro l’Fc Messina, perde in casa del Rende terzultimo in classifica.

CATANIA-BARI 1-1

Il successo era lì a portata di mano, ma sfuma proprio sul più bello. Il Catania si ferma sull’1-1 contro il Bari di Massimo Carrera. Una partita tutt’altro spettacolare quella giocata dalle due squadre, è stata la tattica a farla da padrone. Il primo squillo della sfida arriva dagli ospiti con D’Ursi dalla distanza, ma Confente è attento e devia in angolo la conclusione. A 10 minuti dalla fine della prima frazione, i pugliesi sbloccano il match. Iniziativa sulla sinistra di Sarzi che con un cross pennellato trova la spizzata vincente di Cianci per il vantaggio del Bari.

I rossazzurri non ci stanno e provano a riequilibrare la sfida con Russotto ben lanciato da Welbeck, ma il mancino del numero 7 si spegne debolmente tra le braccia di Frattali. Nel secondo tempo Raffaele ridisegna la squadra con gli ingressi di Golfo e Sarao ai posti di Sales e Maldonado. E i cambi portano i suoi frutti: al 64’ Sarao salta più in alto di tutti spedendo in rete il pallone dopo un traversone di Russotto. Al 75’ è ancora il centravanti ex Reggina a sfiorare il gol del possibile sorpasso, ma è al 92’ che il Catania ha l’occasionissima per centrare la vittoria. L’arbitro Miele concede rigore agi etnei per un fallo su Sarao. Sul dischetto si presenta Dall’Oglio che però si fa ipnotizzare da Frattali. Adesso testa alla sfida da recuperare contro la Paganese mercoledì alle 14.30.

PALERMO-CATANZARO 1-2

Dopo le ultime due incoraggianti vittorie consecutive il Palermo cade in casa. A trionfare è il Catanzaro per 2-1 con il gol decisivo di Martinelli a 10’ dalla fine. I rosanero partono bene e giocano una buona partita, ma al 27’ sono gli ospiti a passare in vantaggio: inserimento di Verna che taglia in due la difesa del Palermo e sinistro rasoterra che si infila all’angolino. La reazione della squadra di Boscaglia non si fa attendere e dopo appena 4 minuti agguanta il pari. Floriano riceve palla al limite e lascia partire un destro a giro che si spegne alle spalle di Di Gennaro.

Prima della fine del primo tempo i padroni di casa provano a spingersi in avanti ma conquistano solo un paio di corner senza rendersi pericolosi. Nella ripresa botta e risposta in meno di un minuto in apertura di ripresa: Di Massimo testa i riflessi di Pelagotti su sponda di Riccardi, Lucca sguscia via al diretto marcatore e scaglia un tirocross su cui Floriano arriva con un attimo di ritardo. Boscaglia prova a dare una scossa ai suoi con i cambi, ma i rosanero si limitano solo a un sterile possesso palla. Siamo al 79’ e il Catanzaro passa definitivamente: calcio di punizione dalla sinistra, colpisce di testa di Martinelli che sorprende la retroguardia e insacca per l’1-2. Da segnalare l’espulsione di Saraniti che nel giro di 9 minuti dal suo ingresso in campo rimedia due ammonizioni. Nel prossimo turno il Palermo giocherà in casa Viterbese sabato 27.

SERIE D

Non va oltre uno deludente 0-0 l’Acr Messina contro la Cittanovese. La capolista del girone I di Serie D resta avanti di 3 punti sull’Fc Messina, anche se quest’ultima deve ancora recuperare ancora due gare. L’altra squadra peloritana, reduce dalla sconfitta nello scontro diretto contro l’Acireale che ha portato all’esonero di Pino Rigoli, si è imposta in trasferta contro il San Luca per 1-0. Cadono i granata di Pagana sconfitti di misura dal Rende, così come il Biancavilla e il Paternò rispettivamente contro Sant’Agata e Roccella. Trionfa il Licata con un secco 3-0 sul Marina di Ragusa, k.o. invece per il Troina di Mascara contro il Rotonda.

Antonino Lo Re

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684