Caldo e caos rifiuti: un’estate bollente a Palermo - QdS

Caldo e caos rifiuti: un’estate bollente a Palermo

redazione

Caldo e caos rifiuti: un’estate bollente a Palermo

mercoledì 10 Luglio 2019 - 07:05
Caldo e caos rifiuti: un’estate bollente a Palermo

Per l’amministratore unico di Rap, Norata, si dovrebbe tornare alla normalità nel fine settimana. Strade cittadine invase dai rifiuti per i problemi nella discarica di Bellolampo

PALERMO – “Rap sta mettendo in campo mezzi suppletivi e squadre straordinarie facenti parte anche di altre aree dell’azienda per recuperare sul pregresso rimasto su strada. Si conta di ultimare l’intervento eccezionale di recupero entro il fine settimana”. Lo ha assicurato l’amministratore unico dell’azienda di igiene ambientale di Palermo, Giuseppe Norata.

Il capoluogo siciliano è piombato nell’emergenza rifiuti, con cumuli di pattume che fanno bella mostra lungo le strade di accesso alla città e in diverse zone del capoluogo siciliano. Le situazioni peggiori soprattutto nelle periferie dove le discariche a cielo aperto vengono date alle fiamme con una cadenza ormai giornaliera.

I rallentamenti nell’attività di raccolta, spiegano dall’azienda di piazzetta Cairoli, sono legati al guasto di una linea di Tmb, al surplus dei rifiuti provenienti dai Comuni che fanno parte della Srr (Società regolamentazione rifiuti) e dagli ormai limitati spazi per gli abbancamenti dell’indifferenziato nella sesta vasca della discarica di Bellolampo.

“Giornalmente – ha spiegato Norata – sono da quattro a cinque i mezzi straordinari che lavorano in tre turni. Oltre alle nostre pale in campo ci sono anche quelle del Coime e due pale di manutenzione strade. Stiamo cercando di recuperare l’arretrato prima possibile, ma chiediamo ai cittadini collaborazione nel rispettare il regolamento comunale che prevede il conferimento dei rifiuti nei cassonetti dalle 18 alle 22”.

Evitare i rischi connessi alle alte temperature

PALERMO – L’obiettivo dell’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti è evitare i rischi connessi anche alle alte temperature, garantendo il minimo stazionamento dei rifiuti nei cassonetti, ma anche, come evidenziato dall’amministratore unico di Rap Giuseppe Norata, “evitare che, nonostante l’azienda serva l’itinerario previsto, il cassonetto si mantenga sempre pieno praticamente a tutte le ore”.

Per quanto riguarda gli ingombranti abbandonati in strada, nell’ultimo mese sono stati oltre 12 mila quelli ritirati dal Rap nei quartieri coinvolti dagli interventi straordinari. Solo dall’ 1 al 6 luglio il numero di pezzi raccolti si attesta a 2.288. “Nonostante i continui abbandoni con atti palesemente oltraggiosi – ha concluso Norata – i ritiri da parte di Rap sono stati notevoli, confermando che l’andamento è ancora in crescita”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684