Dall’Amministrazione un aiuto destinato ai nisseni in difficoltà - QdS

Dall’Amministrazione un aiuto destinato ai nisseni in difficoltà

Annalisa Giunta

Dall’Amministrazione un aiuto destinato ai nisseni in difficoltà

venerdì 03 Giugno 2022 - 09:40

Dal 15 giugno le famiglie con un Isee 2020 più basso di 25 mila euro potranno richiedere al Comune un buono spesa elettronico di 75 euro spendibile negli esercizi commerciali aderenti al progetto

CALTANISSETTA – Buone notizie per i cittadini nisseni in difficoltà economica. Dal 15 giugno, infatti, potranno richiedere un buono spesa elettronico di 75 euro spendibile, anche in più tranche, negli esercizi commerciali aderenti al progetto “Io compro nisseno”.

“Un’iniziativa molto importante – ha detto il sindaco Roberto Gambino – che nasce per alleviare gli effetti della pandemia e che ha visto fin dal primo momento l’impegno della nostra Amministrazione comunale. Noi non lasciamo soli i cittadini e le famiglie di Caltanissetta: vogliamo fare il possibile per aiutare chi è in difficoltà”.

“Grazie a questo contributo economico – ha aggiunto – circa 1.330 famiglie potranno avere a disposizione una lunga serie di servizi, che sarà resa disponibile a seguito dell’iscrizione degli operatori economici interessati. Possono farne richiesta associazioni culturali, sportive e dilettantistiche; pubblici esercizi; cinema e teatri; servizi alla persona; commercio al dettaglio; artigianato”.

Il buono spesa per le famiglie con Isee 2020 inferiore ai 25.000 euro

I dettagli su come aderire all’iniziativa sono stati resi noti dall’Ente con un avviso pubblicato sul sito istituzionale. Potranno beneficiare del bonus tutti i cittadini residenti o domiciliati nel territorio comunale il cui reddito familiare da certificazione Isee non superi 25.000 euro per l’anno 2020. A ricevere il bonus sarà un solo componente per famiglia.

Ecco chi non può beneficiare del buono spesa

Non potranno beneficiare del buono spesa i cittadini che beneficiano di Reddito di cittadinanza, Reddito d’inclusione, Reddito minimo di inserimento, Indennità di mobilità, Cassa integrazione, Assegno di disoccupazione, Bonus Partite Iva o qualsiasi altra forma di sostegno pubblico destinato alle famiglie. Il bonus potrà essere utilizzato in unica soluzione, o frazionato, presso operatori commerciali facenti parti di una long list che verrà resa pubblica a seguito di iscrizione degli operatori economici interessati alla accettazione dei buoni acquisto.

Come presentare la domanda

La domanda, su modulo predisposto dall’Ente, dovrà essere presentata attraverso l’identificazione con credenziali digitali (Spid) da un componente del nucleo familiare, obbligatoriamente, pena esclusione della richiesta, tramite il sito SiVoucher indicato nel presente Avviso, accessibile anche dalla home page del sito istituzionale dell’Ente nella apposita sezione a partire dalle ore 10 del 15 giugno. Per presentare la domanda è possibile accedere dalla home page del sito istituzionale del Comune di Caltanissetta, cliccando sull’apposito link, oppure collegandosi direttamente alla piattaforma “SiVoucher”. I richiedenti ammessi al beneficio riceveranno tramite strumenti informatici un buono elettronico che potrà essere speso a partire dal 15 luglio sino al 31 dicembre 2022.

Nonostante l’importanza dell’iniziativa non sono mancate le polemiche in città per la scelta dell’Amministrazione comunale di affidare la campagna pubblicitaria del progetto a una società di Palermo per un importo di 12 mila euro. Un controsenso per molti, che hanno criticato aspramente la scelta della Giunta Gambino.

Una scelta strategica, nelle intezioni dell’Amministrazione e del primo cittadino Gambino, legata in particolare alla diffusione del video “Ciao Palermo, Monza is calling”, uscito alcune settimane prima dell’ideazione del progetto nisseno. Da qui l’idea di coinvolgere la compagnia siciliana Just Maria, che ha realizzato lo spot sulla Formula 1 Red Bull.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684