Caltanissetta, la crisi economica preoccupa più del Covid - QdS

Caltanissetta, la crisi economica preoccupa più del Covid

redazione

Caltanissetta, la crisi economica preoccupa più del Covid

venerdì 29 Gennaio 2021 - 00:00
Caltanissetta, la crisi economica preoccupa più del Covid

Il sindaco Gambino si è rivolto al presidente Musumeci chiedendo di rivedere le proprie decisioni sulle chiusure imposte contro il virus “Molte realtà sul lastrico e tante storie di ordinaria disperazione”

CALTANISSETTA – Uscire rapidamente dalla zona rossa per tentare di salvare l’economia locale, devastata dagli effetti della pandemia e dalle chiusure imposte alle attività commerciali per limitare la diffusione del contagio da Covid-19. Ha preso una posizione molto netta il sindaco nisseno Roberto Gambino, che ha duramente criticato l’atteggiamento – ritenuto eccessivamente prudente – per cui ha optato il Governo regionale siciliano.

Gambino ha sottolineato in particolare come fosse necessario diversificare il trattamento tra le diverse città dell’Isola e come l’istituzione della fascia di rischio più alta anche per il capoluogo nisseno fosse fuori luogo. Una posizione che gli è valsa anche qualche critica sia a livello locale che regionale. “Continuo a sostenere – ha affermato – che la zona arancione per città sia la giusta soluzione. Mi hanno detto che sono stato poco istituzionale, che ho avuto una reazione eccessiva, ma alla fine pare che abbia avuto ragione. La Lega è arrivata a traino a battere i pugni dopo poco tempo. Adesso il presidente della Regione, probabilmente indotto a più miti consigli, sta valutando cosa fare. Non si parla più di lockdown totale, si attendono i dati, com’è giusto che sia”.

Adesso la priorità, secondo il sindaco, non è soltanto affrontare l’emergenza sanitaria ma anche uscire da una crisi economica che rischia di essere devastante. “Le chiusure – ha detto – vanno ponderate. L’economia dei nostri territori è sul lastrico e io ascolto ogni giorno storie di ordinaria disperazione. Anche noi sindaci, da soli, non ce la faremo continuando di questo passo”.

Il primo cittadino di Caltanissetta ha poi affidato ai social network un messaggio indirizzato al presidente della Regione, Nello Musumeci. “Si passa – ha detto – dalle minacce di un lockdown all’annuncio di una zona arancione a breve. Il presidente si decida invece di dare contentini al popolo, annunciare e poi tirarsi indietro, scaricare le responsabilità al Governo nazionale. Che significato hanno tutti questi annunci? Servono a far stare buoni quelli che gli tirano la giacca?”.

“Ci sono interi comparti sul lastrico – ha concluso Gambino – e cittadini che si rivolgono ai Servizi sociali per vivere. La salute innanzitutto, tutti quanti dobbiamo tutelarla. Ma governare non è un valzer, governare non è fare due passi avanti e uno indietro. Governare è decidere”.

E decisioni forti sono quelle che chiede il sindaco di Caltanissetta, decisioni che vadano nell’ottica di una riapertura in sicurezza delle attività economiche, per evitare che i danni al tessuto produttivo locale possano fare, alla lunga, più danni della pandemia.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684