Caltanissetta, grande impegno nel settore dei Servizi sociali - QdS

Caltanissetta, grande impegno nel settore dei Servizi sociali

Annalisa Giunta

Caltanissetta, grande impegno nel settore dei Servizi sociali

martedì 18 Gennaio 2022 - 08:44

L’Amministrazione Gambino, e in particolare l’assessore Cettina Andaloro, hanno messo in atto buone pratiche riconosciute anche a livello regionale e nazionale, per sostenere la Comunità

CALTANISSETTA – Un esempio virtuoso quello dimostrato nel 2021 dalle Politiche sociali del Comune nisseno, il cui assessorato è retto da Cettina Andaloro. Sono state messe in campo buone pratiche riconosciute a livello regionale e nazionale, con oltre 13 milioni di euro di risorse destinate a vantaggio dell’intero Distretto socio-sanitario.

I Servizi sociali comunali, come capofila del Distretto socio-sanitario 8, hanno infatti elaborato le “Linee d’indirizzo per la riattivazione dei servizi semiresidenziali” che sono state recepite dalle disposizioni emanate dalla circolare dell’assessorato regionale della Salute. Le linee guida sono estese anche alle strutture afferenti all’assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, relativamente a Centri diurni socio-educativi per minori e Centri diurni sociali per anziani.

Per quanto riguarda l’incremento di servizi in favore di soggetti con disabilità è stata impegnata la somma complessiva di 490.104 euro per l’attuazione dei Patti di servizio sottoscritti tra il Distretto socio-sanitario n. 8 e i beneficiari residenti nei sei Comuni appartenenti al Distretto.

Nonostante le condizioni ostative legate alla pandemia e le conseguenti restrizioni normative, attraverso un raccordo sistematico tra il Centro per la famiglia, il Servizio sociale professionale del Comune e il Tribunale per i minorenni sono state messe in atto strategie e interventi che hanno consentito nel corso dell’anno di evitare l’allontanamento coatto dei minori dai nuclei familiari di origine attraverso il ricorso al servizio di educativa domiciliare e il servizio di nuova istituzione denominato Comunità diurna.

Sono stati accreditati ben 552.607 euro previsti all’interno del Piano di zona 2018-2019 che permetteranno di avviare entro il 30 aprile dieci azioni progettuali nei sei Comuni appartenenti al Distretto socio-sanitario 8 (Caltanissetta, Delia, Resuttano, Riesi, S. Caterina e Sommatino): Centro spina bifida 15 mila euro; Assistenza malato oncologico 48 mila e 809 euro; Assistenza domiciliare integrata 44 mila e 400 euro; Comunità educativa diurna per minori 210 mila euro; Abilità in acqua 99 mila e 900 euro; “Scommettiamo che non lo sai?” 13 mila euro; Tutela sella salute riproduttiva e promozione di stili di vita sani 8 mila euro; Sport-abilità 50 mila euro; Centro… la famiglia 33 mila e 741 euro; Assistenza tecnica 29 mila e 665 euro.

Anche per l’anno appena trascorso si è proceduto al sostegno economico dei nuclei familiari in difficoltà mediante l’erogazione di buoni spesa per l’acquisto di beni di genere alimentare e di prima necessità. Circa un milione di euro sono stati messi a disposizione dal Dipartimento nazionale di Protezione civile e sono stati erogati in due trance di cui una entro natale. Complessivamente sono stati erogati buoni spesa per 1.700 famiglie.

Nell’ambito dell’avviso 3/2016 del Pon Inclusione, già attivo presso il Distretto socio-sanitario 8, i tirocini di inclusione sociale hanno rappresentato una misura di politica attiva che si è intesa valorizzare.

“L’intendimento – ha affermato l’assessore Cettina Andaloro – è quello di favorire lo sviluppo di competenze propedeutiche all’inserimento lavorativo, spesso deficitarie nei nuclei beneficiari del reddito di cittadinanza oltre a promuovere la conoscenza di realtà lavorative locali potenzialmente interessate all’acquisizione di profili di interesse professionale”.

“Nel corso del 2021 – ha aggiunto – sono stati avviati 87 tirocini di inclusione, di questi tre si sono conclusi con assunzioni a tempo indeterminato e due con assunzioni a tempo determinato nelle imprese del territorio. Sono stati avviati anche i progetti di utilità collettiva (Puc) che hanno visto coinvolto un primo contingente di 85 beneficiari di Reddito di cittadinanza. Tutti hanno completato la formazione obbligatoria sulla sicurezza e le visite mediche e sono stati impiegati come supporto amministrativo, custodia e vigilanza e supporto alla manutenzione di strade e immobili comunali”.

È proseguita anche l’attività di sostegno all’emergenza temporanea in favore di tutti quei soggetti che si rivolgono ai Servizi sociali per situazioni di grave emergenza legata a problemi di salute o al disagio abitativo, per i quali vengono erogati sostegni monetari una tantum oppure temporanei, come per esempio gli inserimenti nel progetto Bonus casa. Anche per l’anno 2021 si è effettuata l’attività di contrasto al fenomeno dell’emergenza abitativa attraverso diversi strumenti d’intervento: presa in carico integrata dei nuclei familiari in situazione di emergenza; orientamento dei nuclei a ottenere il beneficio supplementare del reddito di cittadinanza; erogazione del bonus casa per sostenere i bisogni abitativi di persone e nuclei familiari in situazioni di difficoltà temporanea; sostegno al dormitorio pubblico gestito da Associazioni di volontariato.

In merito agli interventi in favore dei migranti il Comune è titolare del progetto Siproimi – ex Sprar – rivolto ai richiedenti asilo e beneficiari di protezione internazionale. Si tratta di un servizio di seconda accoglienza a carattere residenziale, finanziato con fondi dal ministero dell’Interno e autorizzato per quaranta posti. Nell’anno 2021 il Comune ha utilizzato i fondi approvati nel 2020 per un finanziamento complessivo di oltre 1,5 milioni di euro. Il servizio svolge attività di inclusione sociale dei migranti che hanno superato la prima accoglienza attraverso azioni di mediazione culturale, sociale, linguistica e di assistenza legale.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001