Caltanissetta, rischio incendi, scatta divieto di fuochi pirotecnici - QdS

Caltanissetta, rischio incendi, scatta divieto di fuochi pirotecnici

Annalisa Giunta

Caltanissetta, rischio incendi, scatta divieto di fuochi pirotecnici

martedì 02 Agosto 2022 - 08:24

L’ordinanza, come si legge del documento emanato dal sindaco nisseno Roberto Gambino, riguarda il llancio di petardi e simili. L’inosservanza sarà segnalata alla competente Autorità Giudiziaria

CALTANISSETTA – Divieto di fuochi artificiali e simili. È quanto previsto nell’ordinanza sindacale n° 25 dello scorso 7 luglio.

Un provvedimento tenuto conto dell’emergenza climatica dovuta alle elevate temperature, come registrate nei giorni scorsi, e di cui si prevede il mantenimento a valori molto elevati nei giorni a venire con temperature anche oltre le medie stagionali per effetto delle perturbazioni di origine africana molto frequenti in estate.

L’inosservanza dell’ordinanza, inviata a tutti gli Enti e agli organi di Polizia interessati, sarà segnalata alla competente Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 650 del codice penale.

L’ordinanza come si legge nel documento emanato dal Sindaco riguarda l’esecuzione di fuochi pirotecnici ovvero il lancio di petardi e simili, come pure il lancio di piccoli fuochi tramite pallone aerostatico (le cosiddette Lanterne Cinesi) che possono costituire causa di innesco di incendi qualora cadano o precipitino sul suolo in maniera incontrollata ed ancora accesi.

Un’ordinanza volta a prevenire incendi che si aggiunge a quella dello scorso 2 maggio relativa agli interventi di manutenzione dei suoli agricoli e delle aree verdi e che disciplina della combustione di materiali agricoli derivanti da sfalci, potature e ripuliture.

Un provvedimento emanato dal sindaco Roberto Gambino anche a seguito della nota inviata dal Prefetto con la quale si invita ad adottare, tra le cautele necessarie per la mitigazione del rischio incendio, anche misure volte al non utilizzo di fuochi pirotecnici, petardi e simili. Un argomento più volte affrontato dal Prefetto che ha convocato nei mesi scorsi una riunione per prevenire e pianificare per tempo le attività volte a mitigare gli incendi.

Numerosi intanto gli interventi eseguiti in città e in provincia da parte dei Vigili del Fuoco. Oltre 500 gli interventi nel solo mese di giugno, come rendicontato dal Comandante Salvatore Rizzo, la maggior parte nella parte sud della provincia. Si ricorda che per legge dal 15 giugno al 15 settembre è vietato qualsiasi accensione di fuochi.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684