Caltanissetta, rivitalizzare il centro storico e supporto ai giovani - QdS

Caltanissetta, rivitalizzare il centro storico e supporto ai giovani

Annalisa Giunta

Caltanissetta, rivitalizzare il centro storico e supporto ai giovani

sabato 02 Luglio 2022 - 08:39


Duplice l’obiettivo dell’associazione Casa Famiglia Rosetta, che vuole dare nuova linfa al cuore della città e dare una mano ai tanti ragazzi che rischiano di entrare nel tunnel di qualche dipendenza

CALTANISSETTA – Un luogo volto a promuovere l’ascolto dei giovani, l’aggregazione tra coetanei e la socializzazione culturale quello che ha aperto i battenti in corso Umberto su volontà di Casa Famiglia Rosetta. “Al centro” è la denominazione scelta dal presidente Giorgio De Cristoforo assieme ai giovani per sottolineare la scelta di contribuire alla rianimazione del centro storico, richiamando la scelta missionaria dell’associazione di mettere al centro della propria azione l’integralità della persona contro la frammentazione devastante di questo tempo.

L’iniziativa nasce anche dall’osservazione del disagio di molti adolescenti e giovani adulti che poi rischiano anche di cadere vittime di dipendenze patologiche di varie gravità. Secondo l’ultimo rapporto del Dipartimento antidroga al Parlamento, infatti, quasi un giovane su cinque nell’età 15-19 anni ha assunto sostanze psicoattive illegali nel corso dell’anno e un quinto degli utilizzatori ha abitudini di consumo a rischio di sviluppare dipendenza. Preoccupante anche l’aumento del consumo di crack tra adolescenti di 14-15 anni.

“L’iniziativa – ha spiegato Giorgio De Cristoforo – scaturisce dalla constatazione di una domanda diffusa di protagonismo costruttivo dei giovani e intende favorire iniziative capaci di sviluppare e sperimentare la creatività e l’aggregazione dei ragazzi attorno a un fare che dovrebbe motivare a sperimentare in modo diverso di essere attivi, protagonisti responsabili e autonomi in ottica della cittadinanza attiva”.

“L’apertura del Centro – ha aggiunto – rappresenta anche un servizio di prevenzione dell’uso di sostanze stupefacenti in senso molto esteso e con le sue consulenze sarà a disposizione anche dei genitori che si trovano in difficoltà con i cambiamenti legati alla crescita dei propri figli dove il loro punto di vista risulta essere di fondamentale importanza per la costruzione della storia dell’adolescente”.

Un laboratorio musicale, un laboratorio di arte, un cineforum, incontri di orientamento per gli studi e il futuro lavoro sono solo alcune delle attività programmate che prenderanno il via a settembre.

“L’idea – ha spiegato la psicologa Emanuela Cutaia, coordinatrice e supervisore del comparto dipendenze patologiche di Casa Rosetta – è stata confrontata e sviluppata nei mesi scorsi in incontri e focus group con studenti delle scuole superiori della città con lo scopo di costruire un modello che risponda il più possibile alle aspettative e alle necessità dei giovani. L’iniziativa ha una funzione educativa e di animazione e può avere notevole importanza per gli adolescenti in quanto promuove l’aggregazione tra coetanei e la socializzazione culturale, contribuisce al processo formativo, di acculturazione, di apprendimento di competenze e abilità sociali e più complessivamente alla costruzione di un diverso rapporto con le dimensioni dello spazio e del tempo, con il mondo adulto, con le istituzioni, con le aziende e le associazioni del territorio”.

Annalisa Giunta

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684