Canicattì, il sindaco rilancia con un secondo mandato - QdS

Canicattì, il sindaco rilancia con un secondo mandato

Irene Milisenda

Canicattì, il sindaco rilancia con un secondo mandato

venerdì 26 Febbraio 2021 - 00:00

Il primo cittadino uscente ha ufficializzato la propria ricandidatura: “Lo faccio per ultimare il lavoro di risanamento e progettazione e per avviare una fase nuova di realizzazione e messa a punto”.

CANICATTÌ (AG) – Oltre a Favara, Porto Empedocle e Montevago, anche Canicattì andrà al voto per eleggere sindaco e consiglieri comunali. Qui l’attuale primo cittadino Ettore Di Ventura ha deciso di ricandidarsi per continuare il suo programma di lavoro anche nei prossimi cinque anni.

“Mi ricandido – spiega – perché occorre portare avanti la fase di rinnovamento di Canicattì, non soltanto per completare il lavoro di risanamento e progettazione prevalentemente svolto in questi anni, ma soprattutto per avviare una fase nuova, quella della realizzazione e della messa a punto. Sono consapevole delle difficoltà che mi attendono, ma sono certo che alla conclusione di questo percorso riuscirò a riportare la mia amata città a essere il punto di riferimento di un intero territorio”.

Un percorso travagliato quello del sindaco Di Ventura, che ha dovuto far quadrare i conti con molte difficoltà nel tentativo di evitare la dichiarazione di dissesto finanziario. Nonostante sia riuscito a ridurre i debiti che gravano sulle casse comunali di circa un milione di euro, ha dovuto affrontare una prima mozione di sfiducia presentata dal Movimento 5 stelle e un’altra partita dai consiglieri di opposizione di “Canicattì civica”.

“Le difficoltà – conferma – sono state tante, non lo nego, ma voglio portare con me soltanto il buono, ciò che di positivo ogni singola esperienza mi ha lasciato, arricchendomi umanamente. Porto con me la consapevolezza che l’amore per la mia città ha fatto sì che superassi ogni difficoltà, senza timore e con la giusta determinazione, sapendo che le cose da sole non si sistemano, ma bisogna lottare e conquistare i risultati”.

“Desidero lanciare alla mia città – conclude – un messaggio che vuole essere soprattutto di speranza. Dobbiamo provare a rimanere uniti e avere un unico obiettivo: ritornare a essere più forti di prima e prenderci cura, insieme, della nostra casa. Il nostro futuro costruiamolo insieme”.

Pur mancando ancora l’ufficialità sono numerosi i nomi dei possibili candidati alternativi per la poltrona di sindaco. Tra questi spicca il nome dell’ex primo cittadino Vincenzo Corbo, che dovrebbe presentarsi con una lista civica, mentre per il centrodestra sarebbe pronta Daniela Marchese. Si fa il nome anche dell’ex deputato regionale Giancarlo Granata, oggi a capo del movimento “Nuova Canicattì”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684