Caro carburante, in Sicilia scoppia la protesta. Lunedì porti bloccati: "È solo l'inizio" - QdS

Caro carburante, in Sicilia scoppia la protesta. Lunedì porti bloccati: “È solo l’inizio”

web-sr

Caro carburante, in Sicilia scoppia la protesta. Lunedì porti bloccati: “È solo l’inizio”

web-sr |
giovedì 09 Giugno 2022 - 18:16

Monta la protesta dei pescatori per i prezzi del carburante ormai alle stelle. A inizio settimana i primi blocchi nei porti siciliani

Rimane alta la tensione in Sicilia per il caro carburante, con i prezzi alle stelle che stanno letteralmente rosicchiando il fatturato dei pescatori isolani.

Per una sola giornata, infatti, i pescherecci sono costretti a mettere sul piatto una cifra pari a 2mila euro. Una situazione al limite che, adesso, rischia di sfociare in malcontenti e mobilitazioni.

Le prime proteste

“Lunedì mattina, 13 giugno, inizieremo i ‘blocchi’ dei porti di Catania, Trapani e Sciacca ed è in fase di valutazione una manifestazione pacifica con i pescherecci sullo Stretto di Messina, Villa San Giovanni”.

Lo afferma il Presidente della Federazione Armatori Sicilia, Fabio Micalizzi.

“In queste ore – aggiunge Micalizzi – proseguono confronti anche con agricoltori e autotrasportatori. Si segnala inoltre un duro confronto con le associazioni di categoria ‘storiche’, in questo momento, forse già in spiaggia”.

Nelle scorse ore nelle marinerie della Sicilia meridionale, in particolare nell’Agrigentino, i pescatori hanno già messo in atto le prime forme di protesta, incrociando le braccia nell’area mercantile di Porto Empedocle.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001