La Carta d’identità elettronica: unico documento, tante funzionalità - QdS

La Carta d’identità elettronica: unico documento, tante funzionalità

Elettra Vitale

La Carta d’identità elettronica: unico documento, tante funzionalità

sabato 27 Novembre 2021 - 02:30

“Ingloba” i vecchi codice fiscale e tessera sanitaria. Verso la semplificazione digitale: consente di accedere ai servizi online della Pa

ROMA – La Cie, letteralmente Carta d’identità elettronica, è a tutti gli effetti un documento di riconoscimento che, rispetto alla classica versione cartacea, offre un’ampia varietà di funzioni. Il decreto legge 70/2011 (e successivo Dl 69/13), infatti, ha predisposto “l’inglobamento” di tessera sanitaria e codice fiscale nella Cie. La legge 120/2020, poi, ha reso efficaci le disposizioni del decreto “Semplificazione e innovazione digitale” che prevedono, tra le altre cose, l’accesso ai servizi online della Pa, come avviene con Spid.

La Cie è dotata di un microchip contactless che contiene i dati personali, la foto e le impronte digitali del soggetto titolare, i quali sono protetti da meccanismi atti a prevenirne la contraffazione o l’eventuale lettura impropria. Essa, inoltre, come anticipato, racchiude al suo interno tutte le informazioni che consentono al cittadino di autenticarsi in rete per accedere a numerosi erogati dalle Pubbliche amministrazioni ma anche da imprese private e, allo stesso tempo, gli altri dati per la fruizione di servizi a valore aggiunto, in Italia e in Europa in quanto può essere usata come documento di viaggio riconosciuto dai Paesi dell’area Schengen.

DATI PERSONALI
I dati sul documento sono:
– Anagrafica (nome, cognome, luogo e data di nascita, sesso e statura);
– Cittadinanza;
– Immagine della firma del titolare;
– Validità per l’espatrio;
– Fotografia e immagini di 2 impronte digitali;
– Codice fiscale;
– Estremi dell’atto di nascita;
– Indirizzo di residenza;
– Comune di iscrizione Aire nel caso di cittadini residenti all’estero.

COME RICHIEDERLA
Può essere richiesta al Comune di residenza o al Comune di domicilio per i residenti in Italia. Nel caso di residenti all’estero ci si può rivolgere al Consolato di riferimento. Alcuni Comuni hanno attivato il servizio di prenotazione, che permette di verificare la disponibilità e fissare un appuntamento tramite la procedura online.

VALIDITÀ E COSTO
La durata del documento varia secondo le fasce d’età di appartenenza e, nel dettaglio:
– tre anni per i bambini di età inferiore a 3 anni;
– cinque anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
– dieci anni per i maggiorenni.
Per il rilascio della Cie è necessario pagare 16,79 euro più i diritti di segreteria che si aggirano tra i cinque e gli otto euro, dunque il costo complessivo oscilla tra i 22 e i 27 euro a seconda del Comune di riferimento.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684