Catania calcio, un gruppo del Nord pronto a "sfidare" Morosoli: gli scenari

Catania calcio, un gruppo del Nord pronto a “sfidare” Morosoli: gli scenari

Web-al

Catania calcio, un gruppo del Nord pronto a “sfidare” Morosoli: gli scenari

Gianluca Virgillito  |
martedì 26 Aprile 2022 - 11:58

Un gruppo del Nord Italia pronto a farsi avanti per il club rossazzurro. Concreto anche l'interesse di Russo Morosoli. Sullo sfondo restano Gaucci e Pulvirenti

Nella giornata di ieri il Catania avrebbe dovuto concludere la sua regular season in Serie C ed invece da ormai oltre due settimane è sparito dal panorama calcistico nazionale, e si attende adesso che nei prossimi mesi possa costituirsi un nuovo sodalizio, dalle riconosciute potenzialità, per ripartire dai Dilettanti e tentare nuovamente una scalata proiettata alla Serie A.

Dai “I treni del Goal” a Mancini

La parabola discendente rossazzurra è cominciata con la retrocessione dalla Serie A, proseguita con lo scandalo de “I treni del goal” e le tormentate stagioni in terza serie, poi la SIGI, la mancata ricapitalizzazione che ha condotto il club dinanzi al baratro del fallimento (con oltre 50 milioni complessivi di debito sulle spalle, prodotti negli anni), arrivato a dicembre dello scorso anno. La corsa si è fermata invece ad aprile, quando i tentativi di cessione del ramo sportivo da parte del Tribunale si sono scontrati con Benedetto Mancini e un nulla cosmico la cui dirompenza è risultata devastante: interrotto l’esercizio provvisorio, poi revocata la concessione del titolo sportivo con il conseguente stop alla squadra a quattro giornate dal liberi tutti (o dai possibili playoff). Un finale triste che ha aperto il fronte del dibattito sulle possibili alternative in chiave futura.

Pulvirenti si fa da parte (per il momento)

Si pensa infatti che l’azzeramento del debito di natura sportiva e la ripartenza da zero, anche se dai dilettanti, possa avvicinare nuovi investitori. Il toto nomi è partito, mentre il Comune ha avviato l’iter con la Federcalcio per la concessione della Serie D. Spazio alle voci e ai tentativi: alcuni timidi, altri più convinti. Proprio ieri un’intervista dell’ex patron Nino Pulvirenti, accostato da molti giornali ad un Catania del futuro ed effettivamente protagonista di più incontri per comprendere la fattibilità di un ritorno di fiamma, a “La Sicilia” ha smentito questa possibilità. Dopo la serie di vicissitudini negative legate anche ad altre attività dell’ex patron del sodalizio di via Magenta, non immaginavamo altro epilogo che non fosse una secca smentita. Tra l’altro in città una nutrita fetta di tifoseria ha espresso il desiderio di una rottura col passato, aprendo di fatto le porte a novità provenienti dal tessuto imprenditoriale cittadino, o anche lontano dalla città etnea.

Morosoli e quell’incontro con Pulvirenti…

Tra gli altri interessamenti si conferma la disponibilità di Francesco Russo Morosoli. L’imprenditore catanese ha incontrato diversi colleghi investitori per provare a trovare la giusta quadra: un trio o poker di imprenditori uniti per riportare in alto i vessilli rossazzurri. Anche lo stesso Pulvirenti pare abbia in un primo momento bussato alla sua porta, tempo fa. Missione complicata quella di riunire un ristretto gruppo dal serio potenziale, ma ritenuta non impossibile.

Anche l’ex Gaucci in corsa

Nelle scorse settimane diversi incontri, tra gli altri anche la proposta rappresentata da Riccardo Gaucci, alternativa della quale si fa un gran vociferare nelle ultime ore. Nel caso di Morosoli, il timore dell’imprenditore è quello di rimanere ingolfati in Serie C, la categoria più difficile da gestire e da vincere. Nel caso di Gaucci, che non ha confermato il proprio interesse, l’interrogativo diffuso riguarda le potenzialità di natura economica dell’ex rossazzurro, salutato positivamente per i suoi trascorsi, con la necessità di comprendere però chi insieme a lui eventualmente potrebbe proporsi.

Un gruppo del Nord pronto a farsi avanti

Si registra anche un interessamento reale dal Nord Italia, come rivelato nei giorni scorsi dalla redazione di Tutto Calcio Catania: un gruppo è pronto a lanciare la propria candidatura presentandosi alla città di Catania nei prossimi giorni, avrebbe le giuste credenziali e le idee per unire il business sportivo ad altri affari sul territorio catanese.

Si è fatta largo anche l’ipotesi di un azionariato popolare, o di un azionariato diffuso in percentuale ridotta a supporto di una nuova proprietà.  Sugli effettivi sviluppi di questa vicenda vigilerà il Comune e saranno i fatti a parlare, con le necessarie conferme e il rispetto di parametri stringenti e la certezza della pluriennalità programmatica per un effettivo rilancio del progetto calcistico rossazzurro.

Gianluca Virgillito

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684