Catania, un quarto della costa non balneabile: ecco le zone interdette

Catania, un quarto della costa non balneabile: ecco le zone interdette

web-mt

Catania, un quarto della costa non balneabile: ecco le zone interdette

Melania Tanteri  |
martedì 03 Maggio 2022 - 16:57

Sono 10 i punti inibiti alla balneazione secondo l'ordinanza firmata dal sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi.

La stagione balneare in partenza ma attenzione a dove fare il bagno. Soprattutto nelle aree urbane. Anche nelle città e nelle zone che affacciano sul mare, infatti, sono numerose le aree interdette alla balneazione, per vicinanza agli scarichi o agli allacci, o perché limitrofe ai porti.

Catania: ecco dove il mare non è balneabile

Sono 10 i punti inibiti alla balneazione secondo l'ordinanza firmata dal sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi.

Catania non fa certo eccezione. Anche se la qualità dell’acqua, in generale, sembra migliorata rispetto allo scorso anno, sono molti i punti inibiti alla balneazione: 10 in totale, secondo l’ordinanza firmata dal vicesindaco nella qualità di sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi.

Catania: 4 chilometri non balneabili

Quattro chilometri di mare inibito, da nord a sud dell’area urbana. Alcuni tratti in cui è vietata la balneazione sono piccolissimi, come i 30 metri di via Villini a Mare dove c’è l’immissione del canale di cintura, ai 39 di piazza Europa, o ai 35 nella zona di sbocco del canale di gronda. Ma altre porzioni sono più ampie. Sono 350 i metri interdetti tra il porto di Catania e la stazione centrale, ben 620 quelli nella zona meridionale del porto, dove sfocia il torrente Acquicella e 800 in prossimità del porticciolo di Ognina, 220 al porticciolo turistico di Ognina e i 1900 del porto di Catania.

Bonaccorsi: applicata la norma

Secondo il sindaco Bonaccorsi, quanto disposto risponde a norme di legge. “C’è un provvedimento normativo che ci obbliga a emettere un’ordinanza per evidenziare i tratti non balneabili – dice – e questo ci serve anche per comunicare alla cittadinanza che, in quei punti, non è consentito fare il bagno. Oltre che un divieto, è una raccomandazione”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684