Catenanuova, salvaguardia ambiente e territorio - QdS

Catenanuova, salvaguardia ambiente e territorio

Saccullo Simona

Catenanuova, salvaguardia ambiente e territorio

sabato 12 Settembre 2020 - 00:00
Catenanuova, salvaguardia ambiente e territorio

L’iniziativa, avviata nell’ambito del Servizio civile nazionale, è supportata dal Comune di Catenanuova. Sono otto i giovani coinvolti, che svolgeranno l’attività per un periodo di un anno

CATENANUOVA (EN) – Otto giovani si occuperanno per un anno della salvaguardia dell’ambiente e della valorizzazione del patrimonio naturalistico, nell’ambito di un progetto del Servizio civile nazionale avviato da qualche settimana e denominato “Ama il tuo paese”.

Gli “Alfieri dell’ambiente” sono: Stefano Calantropo, Martina Castiglione, Giuseppe Di Benedetto, Santo Grasso, Marco Quattrocchi, Sharon Scalia, Carlo Di Stefano e Domenico Gimeli, protagonisti di un progetto che si prefigge di valorizzare e tutelare il patrimonio ambientale e naturalistico per promuovere anche un cambiamento culturale che miri a considerare l’ambiente come una realtà unica, un insieme prezioso, e quindi passare da una cultura consumistica a una cultura della valorizzazione e della cura del verde pubblico.

Nell’elaborazione del progetto sono stati individuate due criticità: lo stato del territorio oggetto dell’intervento; i problemi di tipo culturale riguardanti la popolazione locale, la carenza di percorsi di promozione e sensibilizzazione ambientale e di attività didattiche volte alla tutela e salvaguardia ambientale.

“Fra gli obiettivi dell’iniziativa – hanno spiegato i coordinatori, il vice sindaco Rita Papa e il vicario dell’Ufficio tecnico comunale, Vito Calà – c’è la rivalorizzazione dell’area del parco San Prospero e del verde urbano, individuata per gli interventi attraverso azioni di manutenzione ordinaria e straordinaria. Priorità anche ad assicurare la sorveglianza del Parco San Prospero e del verde urbano sulla base di un preciso piano di monitoraggio, diffondere la conoscenza del territorio nei cittadini e l’importanza della tutela dell’ambiente, dei beni naturalistici e del verde urbano, insieme alla promozione di un Centro di educazione ambientale”.

Altre finalità dell’iniziativa sono quelle di sviluppare una coscienza di cittadino attivo, portatore di diritti e di obblighi nei confronti della società in cui vivono; formare una consapevolezza ecologica e senso di appartenenza al proprio territorio; acquisire conoscenze e competenze in diversi ambiti legati alla tutela della salute e dell’ambiente tramite un mix di formazione in aula ed esperienze sul campo; applicare conoscenze e competenze acquisite nel percorso formativo ed educativo, alla pratica e al mondo del lavoro in campo ambientale e di promozione dei diritti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684