Cgil Agrigento, scritte ingiuriose su facciata sede - QdS

Cgil Agrigento, scritte ingiuriose su facciata sede

redazione

Cgil Agrigento, scritte ingiuriose su facciata sede

mercoledì 03 Agosto 2022 - 09:14

Il segretario Buscemi: “Occorre fare luce ma non arretreremo di un solo passo”. La solidarietà di don Sorce (Ufficio Pastorale dell’Arcidiocesi di Agrigento): "Gesto vigliacco"

AGRIGENTO – Nuovo attacco a una sede della Cgil. Nel mirino stavolta la Camera del lavoro di Agrigento, sulla cui facciata esterna sono comparse scritte ingiuriose.

“Continua una campagna di odio che ha chiaramente una regia e sui cui occorre fare luce”, dice una nota della segreteria della Cgil Sicilia.

“Campagna – aggiunge il sindacato – finalizzata con evidenza a disorientare, creare un clima di tensione, colpire le organizzazioni democratiche con chiaro intento destabilizzante.
Non arretreremo di un passo – conclude la nota – , pieno sostegno e solidarietà alla Cgil di Agrigento, al suo segretario generale Alfonso Buscemi e ai suoi dirigenti. La nostra battaglia a difesa della democrazia, per la giustizia sociale e a favore dei più deboli continua e le intimidazioni come quest’ ultima non ci faranno arretrare”.

Sull’accaduto si registra l’intervento di don Mario Sorce direttore dell’Ufficio di Pastorale sociale e del lavoro dell’Arcidiocesi di Agrigento che esprime “solidarietà alla Cgil per il gesto vigliacco, denigratorio e intimidatorio verso chi ha cercato e cerca di servire i lavoratori e la Comunità per il suo impegno sociale”.

“Alla Cgil e al suo segretario chiedo di continuare a fare quello che ha sempre fatto con la passione e la forza che viene dai propri ideali e valori che in molte occasioni ci hanno permesso di camminare insieme e che certamente più di prima ci vedrà protagonisti nel rilancio della tutela e salvaguardia del lavoro e dei lavoratori e del bene della nostra città e provincia di Agrigento”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684