Film, "Che fine ha fatto Bernadette" con Cate Blanchett - QdS

Film, “Che fine ha fatto Bernadette” con Cate Blanchett

Francesco Torre

Film, “Che fine ha fatto Bernadette” con Cate Blanchett

giovedì 19 Dicembre 2019 - 00:00
Film, “Che fine ha fatto Bernadette” con Cate Blanchett

Tratta dal romanzo di Maria Semple e ambientato ai giorni nostri, la pellicola ha al centro una donna, moglie e madre con un carattere duro e scortese, carismatico ma allo stesso tempo ripugnante

CHE FINE HA FATTO BERNADETTE
Regia di Richard Linklater. Con Kate Blanchett (Bernadette Fox), Billy Crudup (Elgie), Kristen Wiig (Audrey)
Usa 2019, 130’.
Distribuzione: Eagle Pictures e Leone Film Group

Dovrebbe sorprendere il fatto che l’ultimo film di Richard Linklater, acclamato regista di “Boyhood”, che sfiorò l’Oscar e vinse il Golden Globe nel 2015, passi oggi quasi inosservato nelle nostre sale? No di certo, perché sappiamo quanto il cinema del nostro, sempre pronto alla sperimentazione visiva e narrativa, sia poco adatto al pubblico delle abbuffate natalizie. E questo film, da questo punto di vista, non fa differenza.

Tratto dal romanzo di Maria Semple e ambientato ai giorni nostri, “Che fine ha fatto Bernadette?” ha al centro una donna, moglie e madre con un carattere duro e scortese, carismatico ma allo stesso tempo ripugnante. Forse Cate Blanchett, l’attrice che vinse l’Oscar nel 2005 per la sua interpretazione di Katherine Hepburn in “The Aviator”, era l’unica a poterle imprimere tutte queste sfumature. E a far emergere altro dal suo passato.

Come il romanzo era un guazzabuglio di e-mail, post su blog e social network e altre forme di scrittura contemporanea, allo stesso modo il film mescola videoclip, applicazioni che rendono visibile il pensiero e forme di comunicazione digitale. E, come il romanzo, esagera in bizzarrie e sottotrame che vivono di vita propria.

Il risultato può essere spiazzante, e nella seconda parte del film lavora su registri emotivi che possono far storcere il naso agli appassionati del cinema indipendente americano, ma Linklater mostra di avere coraggio anche nel rinunciare alla propria supremazia artistica per permettere a Cate Blanchett di farsi carico del risultato finale come e più che in “Blue Jasmine”, il film di Woody Allen del 2013 che le valse il secondo Oscar. E l’attrice ripaga regista e pubblico con una performance straordinaria, in bilico tra rigore ed eccesso, trovando improvvisa unità nella natura a tratti bipolare di un “io” rimosso ma ancora vivo e pulsante.

Voto: ☺☺☺1/2☻

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684