Cinema: "Ciò che non ti ho detto", set l'Istituto superiore di Riposto - QdS

Cinema: “Ciò che non ti ho detto”, set l’Istituto superiore di Riposto

Pietro Crisafulli

Cinema: “Ciò che non ti ho detto”, set l’Istituto superiore di Riposto

venerdì 07 Giugno 2019 - 12:19
Cinema: “Ciò che non ti ho detto”, set l’Istituto superiore di Riposto

L'annuncio è stato dato dal regista Angelo Faraci dopo il casting organizzato nella scuola della costa jonica catanese nell'ambito di un incontro su un progetto d'orientamento voluto dalla Preside Trovato

L’Istituto Superiore di Riposto, sulla costa jonica catanese, sarà uno dei set della terza puntata della fiction “Ciò che non ti ho detto” diretta dal regista palermitano Angelo Faraci.

Lo ha annunciato lo stesso Faraci che nei giorni scorsi, nell’ambito dell’incontro conclusivo di un progetto di orientamento rivolto agli allievi dell’Istituto, ha diretto le selezioni per un casting alla ricerca di volti nuovi.

“E’ stata – ha detto – un’esperienza molto divertente, con la proiezione nell’aula magna di uno short film realizzato dagli studenti improvvisatisi registi, attori, operatori, direttori della fotografia, segretari di produzione e, naturalmente, attori. Una grande vivacità ho trovato in questi ragazzi”.

Il “corto”, dal titolo “Destinazione Futuro – Cosa farò da grande”, della durata di venti minuti era il prodotto didattico del progetto, realizzato dalla giornalista Patrizia Tirendi in qualità di esperto e dalla tutor Giuseppa Parisi.

“L’obiettivo, pienamente raggiunto – ha spiegato la preside dell’Istituto, Maria Catena Trovato – dell’Itcat (Istituto Tecnico Costruzione Ambiente e Territorio) Colajanni di Riposto, era quello di avviare i ragazzi a una riflessione sulla loro progettualità futura, invitandoli a mettere in scena sogni e desideri reconditi”.

“Così i nostri studenti – ha aggiunto la Dirigente – egregiamente diretti, hanno riscosso successo sia per le performance che per l’impegno e la passione dimostrati. La notizia del casting, poi, ha elettrizzato i ragazzi”.

“Ciò che non ti ho detto” avrà dunque una terza puntata e servirà ancora, ha sottolineato Faraci, “per educare le nuove generazioni alla cultura della legalità”.

E sarà girato anche a Riposto.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684