CNR, assunzione per 328 ricercatori e tecnologi precari - QdS

CNR, assunzione per 328 ricercatori e tecnologi precari

web-mp

CNR, assunzione per 328 ricercatori e tecnologi precari

web-mp |
martedì 30 Novembre 2021 - 20:20

Con delibera del 30 novembre 2021
il Consiglio di amministrazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche ha
deciso di stabilizzare l`ultimo contingente di ricercatori e tecnologi che, in
servizio presso l`Ente, hanno maturato i requisiti di stabilizzazione previsti
dal Dlgs 75/2017. Completando il processo avviato nel 2018 e con un
investimento complessivo che a regime sarà pari ad oltre 144 milioni di euro –
di cui 69 milioni di euro finanziati con appositi provvedimenti normativi – la
stabilizzazione ha riguardato in tutto 1.868 unità di personale, tra
ricercatori e tecnologi.

Questo nuovo passo – sottolinea
una nota – è uno sforzo di grandi proporzioni per un Ente che, rispetto ad
alcuni principali competitor internazionali (CNRS in Francia, Max Planck
Institute in Germania, Karolinska Institute in Svezia e NRCC in Canada) presenta
il più basso livello di finanziamento statale per ricercatore e la più alta
capacità di attrarre fondi di ricerca (circa il 30% del complessivo turnover).

Il percorso che ha portato alla
conclusione del processo di stabilizzazione – precisa il Cda nella ota – è
risultato molto difficoltoso proprio per la scarsità complessiva dei
trasferimenti statali che negli ultimi anni hanno inciso profondamente sui
complessivi equilibri economico finanziari e che solo recentemente sembrano
essere in controtendenza. Nelle more di una più precisa definizione delle
risorse utilizzabili e dei delicati conteggi inerenti la sostenibilità
finanziaria complessiva, il Consiglio di Amministrazione ha comunque deliberato
nelle ultime adunanze i passi necessari per arrivare a questa soluzione. La
delibera di oggi è quindi la conclusione di un percorso non facile, portato
avanti negli ultimi due mesi e frutto di una visione strategica che riconosce
il valore di un capitale umano altamente specializzato su cui l`Ente ha potuto
contare negli anni, in ogni campo del sapere.

Prosegue senza sosta l`intenso
lavoro del Consiglio di Amministrazione per favorire lo sviluppo di un piano
strategico con il coinvolgimento della rete scientifica e per la
normalizzazione della struttura del bilancio dell`Ente con l`obiettivo della
sostenibilità economica.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684