Collettore, conclusi i lavori ad Acitrezza. Resta bloccato il cantiere di Catania - QdS

Collettore, conclusi i lavori ad Acitrezza. Resta bloccato il cantiere di Catania

Desiree Miranda

Collettore, conclusi i lavori ad Acitrezza. Resta bloccato il cantiere di Catania

mercoledì 07 Agosto 2019 - 06:00
Collettore, conclusi i lavori ad Acitrezza. Resta bloccato il cantiere di Catania

Ad Acicastello continuano gli scavi per il passaggio della condotta fognaria

CATANIA – Si procede, ma non al ritmo sperato. Stiamo parlando della costruzione del collettore di salvaguardia che, una volta completato, porterà i reflui fino al depuratore catanese di Pantano d’Arci e “solleverà” i Comuni della costa catanese dal peso dell’infrazione comunitaria per lo sversamento a mare dei reflui.

Mille euro al giorno sarebbe l’importo dovuto alla Comunità europea. La posa della prima pietra è di ormai due anni fa e, sebbene i lavori sembrano a buon punto, secondo contratto avrebbero dovuto essere già completati. Gli intoppi non sono mancati e continuano a non mancare, ma dal Genio civile, che ne coordina lo sviluppo, si dicono positivi che tutto si concluderà in pochi mesi.

Due, in particolare, i Comuni interessati: Acicastello e Catania. Nel primo caso i lavori continuano ad andare avanti con nuovi scavi e il ripristino del manto stradale, a Catania invece il nodo Ognina è bloccato dallo scorso novembre. Nel Comune rivierasco i lavori, nella loro maggior parte, sono stati già eseguiti e rimangono piccole zone da completare e poi, una volta finiti tutti i lavori di posa delle condotte, si procederà a posizionare gli impianti di sollevamento.

“Ad Acitrezza e a Capomulini è tutto concluso”, afferma il responsabile della sicurezza del cantiere Ignazio Cassaniti. Gli impianti mancanti saranno collocati solo alla fine del lavoro e gli scavi saranno poco invasivi perché concentrati in circa 20 metri quadrati. Ad Acitrezza ne è previsto solo uno. Gli scavi effettuati sono stati chiusi in via provvisoria. Si aspetterà qualche tempo perché il riempimento si consolidi e si possa precere alla stesura dell’asfalto definitivo. Considerando che siamo ai primi di agosto, si dovrà aspettare almeno la fine del mese per il servizio. Il rifacimento dell’asfalto fino a venerdì si effettuerà nelle strade: via Livorno, via Re Martino, via Cesare Battisti, via Colombo e via Manganelli.

Ad Acicastello invece si sta ancora scavando per il passaggio della condotta. Il cantiere è in via Battisti, vicino al Castello, e continuerà sul lungomare fino a raggiungere lo Sheraton in via Antonello da Messina, a Cannizzaro. Qui il cantire “ritorna” dopo essere stato avviato e chiuso la scorsa estate. Si tratta di uno degli intoppi che hanno rallentato il procedere dell’opera. In questo tratto di strada infatti, esistono diversi sottopassi condominiali che collegano al mare e il passaggio della condotta, dopo un piccolo cambio nel progetto, sarà fatto a profondità maggiori di quanto preventivato in un primo momento. Rimane da scavare, inoltre, nel tratto che collega la rotonda di Capomulini ad Acitrezza. La proprietà è dell’Anas e con loro va concordata l’eseguibilità dei lavori.

Diversa è la situazione a Catania. L’assessore ai lavori pubblici del comune etneo, Giuseppe Arcidiacono, ha sempre spinto perché si modificasse il percorso per eseguire i lavori, ma questo comporterebbe una ulteriore modifica del progetto e ulteriore perdita di tempo per soddisfare l’iter burocratico. C’è stata una riunione pochi giorni fa per discurere del problema e un’altra si terrà i primi di settembre. “Per noi il percorso è quello tracciato in progetto. Modificarlo significa avere ulteriori autorizzazioni che adesso non abbiamo”, afferma Cassaniti.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684