Collettore, “ultimi metri” per la breccia di piazza Battaglia - QdS

Collettore, “ultimi metri” per la breccia di piazza Battaglia

Desiree Miranda

Collettore, “ultimi metri” per la breccia di piazza Battaglia

mercoledì 20 Novembre 2019 - 00:02
Collettore, “ultimi metri” per la breccia di piazza Battaglia

Le ruspe sono in via Ulisse e guardano su piazza Mancini Battaglia, a Ognina, dove approderanno nei prossimi giorni. Intanto si continua con piccoli scavi anche ad Acicastello

CATANIA – Il cantiere per la costruzione della condotta fognaria perché i reflui cittadini finiscano nel depuratore di Pantano d’Arci piuttosto che in mare “cammina” ancora. Le ruspe sono in via Ulisse e guardano su piazza Mancini Battaglia, a Ognina, dove approderanno nei prossimi giorni. “Ormai ci siamo, stiamo per arrivare sulla piazza, mancano davvero pochi metri”, afferma il responsabile della sicurezza dei lavori per il Genio Civile, Ignazio Cassaniti.

Si è già scavato e “ricucito” nel tratto dal vecchio Motel Agip all’immissione su via Ulisse, provenendo dalla piazza di Ognina. Ora tocca scavare proprio in piazza. La zona è considerata nevralgica dal momento in cui è sempre intasata da ogni mezzo, spesso in doppia fila. Qui, in generale, il traffico è notevole dato che permette di andare verso il centro città a chi abita poco fuori.

Se il traffico veicolare sarà di certo colpito dai nuovi lavori, storia diversa invece per la pista ciclabile. Se in un primo momento avrebbe dovuto essere coinvolta, soprattutto nel tratto finale in direzione Acicastello, così non sarà per non danneggiare i locali commerciali in quella parte. Gli scavi comunque saranno sul lato della pista, più precisamente accanto alla stessa.

“Tra pochi giorni si scenderà in piazza seguendo la strada, ormai manca poco”, afferma Cassaniti. Al contempo, altri scavi sono in atto in via Villini a Mare, praticamente la parallela del viale Ulisse. Una sorta di braccio secondario alla condotta principale che ha camminato sul lungomare.

Non solo Catania, comunque, è interessata. Qualche scavo continua anche nel territorio di Acicastello, in particolare alla scogliera, in via Pezzana, nel tratto che va dalla caserma dei Carabinieri fino al lido Aquarius, in direzione Catania. Qui si sta finalmente scavando dopo l’attesa di un cambio nel progetto a causa dei numerosi sottopassi condominiali che portano al mare. Gli scavi nel territorio catanese rappresentano l’ultimo tassello del grande progetto – il grosso è stato già fatto – tanto che il responsabile della sicurezza Ignazio Cassaniti afferma che i lavori sono stati completati “per oltre l’80 per cento”.

“Una volta completato il tratto di Ognina dobbiamo soltanto collegarci a quanto fatto su via Acireale”, afferma Cassaniti. A quel punto mancheranno soli alcuni punti di scavo da effettuare per posizionare le vasche degli impianti di sollevamento, circa una decina. “Saranno operazioni più minuziose di quelle attuali”, dice Ignazio Cassaniti.

Questi scavi però non dovrebbero avere risvolti per il transito veicolare perché saranno laterali e grandi circa quattro metri per dieci. Prima di arrivare a questo punto passeranno ancora alcuni mesi, circa tre, per completare i lavori in piazza a Ognina, un po’ meno per finire quelli di Acicastello. Il cronoprogramma attuale è rispettato e salvo sorprese i lavori per la condotta fognaria tanto attesa (e che ci costa circa mille euro al giorno di multa come infrazione comunitaria) potrebbero concludersi entro la prossima primavera. Cassaniti però non si sbilancia e dice soltanto: “può darsi”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684