Come fare per iniziare l’anno con una marcia in più - QdS

Come fare per iniziare l’anno con una marcia in più

redazione

Come fare per iniziare l’anno con una marcia in più

martedì 28 Dicembre 2021 - 01:30

Per le Feste, Natale e Capodanno in primis, si tende a esagerare con il cibo. Torna di moda la parola dieta, che deve essere intesa come un modo di variare il rapporto con il corpo

PALERMO – Le festività di fine anno, a cominciare dal Natale, rappresentano da sempre un’occasione per trascorrere del tempo insieme a parenti e amici, magari davanti a una tavola imbandita con le pietanze tipiche della tradizione.

Molto spesso, però, in queste occasioni si esagera un po’ con il cibo, ed ecco che dopo le Feste è necessario rimettersi in forma e adottare degli accorgimenti per non appesantirsi troppo. In questi giorni tra Natale e Capodanno è normale sentirsi un po’ appesantiti, eppure c’è già chi pensa al cenone di San Silvestro e alle prelibatezze che si gusteranno per salutare il 2022 in arrivo.

Ecco allora che torna di moda quella parola temuta da molti ma che, soprattutto in questo periodo dell’anno, diventa quasi irrinunciabile: dieta. Quest’ultima, però, non deve far paura, poiché deve essere intesa non come un regime rigidissimo di ristrettezza alimentare, bensì come un modo per variare un po’ il proprio stile di vita, non soltanto a tavola.

Tra i primi consigli per chi è reduce dalle abbuffate natalizie c’è quello di liberarsi dalle tossine: più ne incameriamo e più il nostro corpo accumula grasso per difendersi da queste sostanze. Ecco perché occorre, un giorno alla settimana, consumare alimenti ricchi di antiossidanti come frutta e verdura (spinaci, mirtilli, succo di arancia, kiwi), limitando l’apporto di grassi saturi e riducendo le proteine. Una giornata in cui evitare l’attività fisica, ma in cui è possibile magari preferire attività che stimolando la sudorazione e favoriscono lo smaltimento delle tossine corporee (sempre reintegrando i liquidi persi bevendo acqua in abbondanza).

L’esercizio fisico, in ogni caso, deve essere un elemento fondamentale del nostro stile di vita finalizzato al tornare in forma. Un esercizio aerobico implica un’attività fisica moderata, che però deve essere eseguita per almeno mezz’ora, tre-quattro volte la settimana. Discipline di tipo aerobico sono la corsa lenta, il ciclismo, lo sci di fondo moderato, la marcia, il canottaggio e tutti gli sport estensivi di lunga durata. A queste attività è spesso utile affiancare esercizi di tonificazione generale da eseguire dopo il riscaldamento iniziale. Insomma, non bisogna sottovalutare i benefici che anche una semplice passeggiata può dare al nostro corpo. Passeggiando, non soltanto mettiamo in moto il metabolismo, ma ci liberiamo anche di pensieri e tensioni della vita quotidiana.

L’ultimo punto che consigliamo di evidenziare è forse quello più difficile da mettere in atto: evitare lo stress. Quando decidiamo di rimetterci in forma, infatti, non dobbiamo commettere l’errore di pretendere risultati immediati e miracolosi. I progressi arriveranno, anche se a poco a poco.

Ecco perché per chi vuole pian piano ricominciare a prendersi cura del proprio corpo è indispensabile mettere in pratica un approccio mentale fatto di serenità e motivazione. Ciò che non bisogna mai dimenticare è che avere un corpo sano richiede per prima cosa equilibrio: nel cibo, nell’allenamento e nella mente.

Abbiamo deciso di fornire ai nostri lettori questi consigli, assolutamente generici, per tracciare un quadro quanto più ampio possibile di come poter affrontare il nuovo anno puntando su una migliore forma fisica. Ci sentiamo però di aggiungere che queste indicazioni vanno comunque discusse con il proprio medico, per tracciare un percorso quanto più aderente possibile alle esigenze del singolo. Affidarsi ai professionisti della nutrizione, infatti, rappresenta sempre la strada migliore per migliorare la propria salute e costruirsi un futuro più sano.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684