Comune e “Patto di responsabilità sociale”. Siglato protocollo d’intesa sul turismo - QdS

Comune e “Patto di responsabilità sociale”. Siglato protocollo d’intesa sul turismo

Luigi Solarino

Comune e “Patto di responsabilità sociale”. Siglato protocollo d’intesa sul turismo

venerdì 17 Maggio 2019 - 00:05
Comune e “Patto di responsabilità sociale”. Siglato protocollo d’intesa sul turismo

Documento sottoscritto presso il salone “Borsellino”. Presente anche il primo cittadino di Noto. Il sindaco Italia: “Sinergia tra pubblico e privato in un’ottica di creazione di valore e sviluppo”

SIRACUSA – Siglato a Siracusa, presso il salone “Paolo Borsellino”, un protocollo d’intesa sul turismo tra il Comune ed il “Patto di Responsabilità Sociale”. Il documento è stato sottoscritto dal primo cittadino aretuseo, Francesco Italia, e dal coordinatore del “Patto di responsabilità sociale”, Vittorio Pianese.

Presenti anche l’assessore comunale alla Cultura, Fabio Granata, il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, il soprintendente della Fondazione Inda, Antonio Calbi, i 63 aderenti al Patto, e numerose autorità civili e militari. Il protocollo, composto da 6 articoli, non è altro che la naturale prosecuzione del “Libro bianco sul turismo” presentato alcuni mesi addietro, redatto dal Patto e che fornisce una fotografia del settore e delle sue prospettive future. L’accordo, che avrà la durata di due anni, si prefigge di mettere in campo una strategia comune per la valorizzazione delle risorse del “patrimonio culturale e delle realtà territoriali”.

Per ovviare a ciò, vi sarà una cabina di regia e un Osservatorio indipendente per la “raccolta e la certificazione dei dati e il monitoraggio delle scelte effettuate”. Pertanto vi saranno due percorsi coordinati realizzati attraverso il coinvolgimento ampio dei soggetti interessati. In tal modo si punta a rafforzare il legame identitario tra il cittadino e le potenzialità del territorio, a sviluppare un’offerta turistica capace di soddisfare una domanda sempre più diversificata e a realizzare un portale web di facile accesso per fornire informazioni aggiornate ai viaggiatori.

Il sindaco Italia ha dichiarato: “Lo spirito di questo protocollo, da cui mi aspetto molto, è qualcosa in cui credo fortemente: la collaborazione tra pubblico e privato in un’ottica di creazione di valore e sviluppo. Pensiamo adesso ai passi successivi e insediamo subito la cabina di regia anche per sfruttare al meglio le opportunità offerte da questo momento speciale che, dal punto di vista turistico, sta vivendo la città e l’intera aria vasta siracusana. In questi anni, assieme ad altri Comuni della provincia, abbiamo fatto molto per la promozione del territorio e l’organizzazione di eventi. Oggi si vedono i risultati ma dobbiamo darci una strategia organica e coordinata per il futuro”.

“Sono in arrivo 308 mila euro di fondi europei, – ha concluso il primo cittadino – attraverso la Regione, per migliorare gli standard di offerta e fruizione del patrimonio culturale e per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche. Questa è la base di partenza che il Comune mette a disposizione per la realizzazione degli obiettivi che ci siamo dati con questo accordo”.

Vittorio Pianese, dopo aver illustrato il lavoro preparatorio effettuato dal Patto attraverso la stesura del libro bianco per l’individuazione delle criticità e delle opportunità di crescita, ha affermato: “Attraverso questa stretta collaborazione, che rispecchia lo spirito del Patto, si potranno raggiungere risultati davvero importanti”. Infine è intervenuto l’assessore Granata che ha detto: “Stiamo pian piano reindirizzando l’idea di sviluppo della nostra area attraverso una dinamica della quale i primi beneficiari saranno i cittadini siracusani sia dal punto di vista economico che da quello del miglioramento della qualità della vita. Sempre più cerchiamo viaggiatori attenti più che turisti e per far questo servono cittadinanza attiva, partecipazione, civiltà dell’accoglienza”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684