La consegna dei farmaci a rischio a causa dei rincari

La consegna dei farmaci a rischio a causa dei rincari, chiesto incontro con il Ministro

ritacinardi

La consegna dei farmaci a rischio a causa dei rincari, chiesto incontro con il Ministro

Redazione  |
mercoledì 30 Novembre 2022 - 12:18

Per obbligo di legge - spiegano le associazioni di categoria - i distributori intermedi devono consegnare i farmaci entro 12 ore dalla richiesta

La consegna di medicinali e dispositivi alle farmacie e ai punti di dispensazione regionali è a rischio per colpa di rincari, soprattutto energetici ma non solo, che “piegano il settore” della distribuzione. Lo denunciano Federfarma Servizi e Adf, Associazione distributori farmaceutici, in una lettera indirizzata al ministro della Salute Orazio Schillaci, al quale chiedono un incontro urgente.

Per obbligo di legge – ricordano – i distributori intermedi devono consegnare i farmaci entro 12 ore dalla richiesta. Ma l’aggravio dei costi d’impresa, soprattutto energetici, di carburante e gli oneri finanziari, sta seriamente minacciando la capacità delle aziende di distribuzione intermedia di medicinali e dispositivi di ottemperare a quanto previsto dalla legge.

“Nonostante il ruolo fondamentale all’interno del Servizio sanitario nazionale e regionale, i distributori intermedi scontano forti criticità che rischiano di pregiudicare l’attività stessa della distribuzione del farmaco e di tutto ciò che è necessario sui territori per la salute della comunità”, spiega Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi. “L’effetto congiunto di una cronica sottoremunerazione alla distribuzione dei farmaci di classe A (a carico cioè del Ssn), sommato al corrente aggravio dei costi di impresa – si segnala nella missiva – sta rendendo, nostro malgrado, insostenibile il servizio dei distributori intermedi così come sinora garantito alla popolazione”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001