Controlli sulle coste della provincia di Siracusa - QdS

Controlli sulle coste della provincia di Siracusa

Luigi Solarino

Controlli sulle coste della provincia di Siracusa

mercoledì 09 Settembre 2020 - 00:00
Controlli sulle coste della provincia di Siracusa

I risultati dei campionamenti inseriti ogni mese sul portale Acque di balneazione del ministero della Salute

Il mare della provincia di Siracusa, nel complesso, gode di buona salute. E’ quanto si evince dai risultati delle analisi effettuate dal Laboratorio di Sanità Pubblica della Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa. Dette analisi sono state effettuate nel lasso di tempo intercorso dall’inizio della stagione balneare fino ai primi di settembre.

Negli ultimi anni, il Laboratorio di Sanità Pubblica, in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione Medico, ha elaborato il calendario di monitoraggio di tutte le aree balneabili, nonché un programma per l’esecuzione ed il trasporto dei campioni di acqua di mare per tutta la stagione balneare che vede impegnati i tecnici della Prevenzione della Azienda sanitaria con prelievi effettuati ogni mese.

I campionamenti permettono un controllo continuo sull’idoneità delle acque alla balneazione, nonché di rilevare eventuali valori anomali, nel qual caso la procedura prevede che il campione venga ripetuto per verificare la persistenza o meno del fenomeno inquinante e indagare sulle cause che lo hanno determinato.

Solo nella eventualità in cui anche il secondo campione dovesse presentare valori superiori ai limiti consentiti, l’area verrà interdetta temporaneamente alla balneazione, in attesa del ripristino delle condizioni di balneabilità.

Prendendo in esame i dati forniti dalle analisi risulta che dell’intera costa della provincia aretusea rimangono non fruibili ai bagnanti i tratti di mare e di litorale che ricadono in aree protette, come la zona A dell’Area Marina Protetta del Plemmirio e, nella Riserva Naturale Orientata Oasi faunistica di Vendicari, il tratto di costa compreso tra Torre Vendicari e Cittadella, per motivi dettati dalla necessità di tutelarne l’integrità ambientale.

Naturalmente permangono interdette alla balneazione anche le aree portuali, quelle interessate dallo sbocco di immissioni di diversa origine (fiumi, canali e scarichi urbani) e le zone precluse dalla Capitaneria di Porto per motivi di sicurezza. I risultati delle analisi effettuate sulle acque di balneazione vengono inseriti ogni mese sul “Portale acque di balneazione” del Ministero della Salute e possono essere consultati da tutti i cittadini attraverso il sito web www.portaleacque.salute.gov.it per tutta la durata della stagione balneare. Inoltre nei dispositivi mobili è disponibile anche l’applicazione “Portale Acque”, attraverso la quale è possibile per chiunque localizzare facilmente su una cartografia navigabile le aree di balneazione e consultare tutte le informazioni riguardanti la balneabilità delle stesse aggiornate in tempo reale.

Recentemente il “Portale Acque” è stato implementato con una funzionalità che permette ai Comuni l’inserimento online delle ordinanze di divieto alla balneazione ed in particolar modo dei divieti temporanei e delle successive revoche, emesse a seguito dell’esaurimento del fenomeno inquinante.

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa invita tutti i cittadini ad utilizzare il suddetto mezzo anche per segnalare eventuali anomalie o quant’altro contribuisca a migliorare e proteggere la qualità del nostro mare e a salvaguardare la salute dei bagnanti. Il monitoraggio mensile continuerà fino alla fine del mese di ottobre.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684