Conto termico, in otto anni quasi 200 milioni alle Pa - QdS

Conto termico, in otto anni quasi 200 milioni alle Pa

redazione

Conto termico, in otto anni quasi 200 milioni alle Pa

sabato 18 Gennaio 2020 - 00:00
Conto termico, in otto anni quasi 200 milioni alle Pa

Gse: a disposizione ogni anno 200 mln per l’efficienza. Possibile recuperare fino al 65% dell’investimento

ROMA – Con il Conto Termico 200 milioni di euro l’anno a disposizione della Pubblica amministrazione per interventi di efficienza energetica recuperando fino al 65% dell’investimento sostenuto in 3-5 anni. Dal 2012 a dicembre 2019 il Gestore dei servizi energetici ha riconosciuto alle Pubbliche amministrazioni che ne hanno fatto richiesta oltre 194 milioni di euro di incentivi in Conto termico.

Le domande di riqualificazione energetica inviate dalle Pubbliche amministrazioni che hanno avuto accesso al meccanismo sono circa 7.400, delle quali 1.500 hanno riguardato Istituti scolastici; 4.000 edifici ex Iacp e le restanti richieste edifici comunali (palestre, uffici municipali). Gli oltre 190 milioni di incentivi in Conto Termico riconosciuti – cumulabili anche con altri incentivi regionali ed europei – hanno generato lavori di riqualificazione energetica per quasi 517 milioni di euro in tutta Italia, nel periodo 2012-2019. Per quanto riguarda la riqualificazione delle scuole, gli incentivi hanno attivato investimenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni per circa 300 milioni di euro.

Parallelamente all’azione di sostegno alla Pubblica amministrazione, il Gse sta portando avanti diversi progetti di educazione ai temi della sostenibilità ambientale rivolta agli studenti dalla terza elementare in su. Nel 2019 il Gse ha tenuto lezione a oltre 7.000 studenti (per lo più delle elementari) sul tema della sostenibilità ambientale, cambiamenti climatici, fonti rinnovabili ed efficienza energetica. Il progetto “Gse incontra le scuole” è stato, inoltre, inserito nel Piano formativo 2019-2020 del Miur.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684