Coronavirus isolato dagli specialisti dello Spallanzani di Roma - QdS

Coronavirus isolato dagli specialisti dello Spallanzani di Roma

redazione web

Coronavirus isolato dagli specialisti dello Spallanzani di Roma

domenica 02 Febbraio 2020 - 13:33
Coronavirus isolato dagli specialisti dello Spallanzani di Roma

Gli scienziati italiani sono stati i primi in Europa. Lo ha annunciato il ministro Speranza, "molte opportunità di poterlo studiare e capire cosa si può fare per bloccarne la diffusione". Conte, "Notizia importantissima". GUARDA ALL'INTERNO LA FOTO AL MICROSCOPIO

A meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia, i virologi dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani sono riusciti, primi in Europa, ad isolare il virus responsabile dell’infezione.

Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza durante una conferenza stampa presso l’itituto romano.

“Abbiamo isolato il virus”, ha detto Speranza, spiegando che ciò “significa molte opportunità di poterlo studiare, capire e verificare meglio cosa si può fare per bloccare la diffusione – ha aggiunto Speranza – Sarà messo a disposizione di tutta la comunità internazionale. Ora sarà più facile trattarlo”.

Ecco la fotografia del virus al microscopio, scattata dagli scienziati dello Spallanzani di Roma

Maria Capobianchi, direttore del laboratorio di Virologia dell’Inmi, ha dichiarato: “Il risultato ottenuto oggi è il frutto del lavoro di squadra, della competenza e della passione dei virologi di questo Istituto, da anni in prima linea in tutte le emergenze sanitarie nel nostro Paese”.

Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Inmi, ha aggiunto: “L’isolamento del virus ci permetterà di migliorare la risposta all’emergenza coronavirus, di conoscere meglio i meccanismi dell’epidemia e di predisporre le misure più appropriate”.

“Il risultato ottenuto dai nostri virologi – ha concluso Marta Branca, direttore generale dell’Inmi – è una ulteriore testimonianza dell’eccellenza scientifica dello Spallanzani, istituto dove la ricerca non è mai fine a se stessa, ma ha come obiettivo ultimo e concreto il miglioramento delle cure per i pazienti”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684