Costruzioni, oltre 46mila interventi legati al superbonus 110% - QdS

Costruzioni, oltre 46mila interventi legati al superbonus 110%

web-mp

Costruzioni, oltre 46mila interventi legati al superbonus 110%

web-mp |
giovedì 07 Ottobre 2021 - 14:31

Aumentano investimenti in costruzioni (+54%), importi dei bandi per i lavori pubblici (+1,2%) e prestiti alle imprese (+69%). In Sicilia3.454 interventi per un totale di 513 milioni di euro

Continua lo sprint della filiera edile nel 2021. Investimenti, prestiti alle imprese e alle famiglie, interventi realizzati grazie al superbonus 110%: i dati elaborati da Ance e presentati oggi in occasione del convegno inaugurale di Saie Bari 2021, la Fiera delle costruzioni (da oggi al 9 ottobre 2021 presso la Nuova fiera del levante), dal titolo ‘Stati generali del superbonus 110% e degli altri incentivi fiscali’ tracciano un quadro molto positivo per l’intero sistema.

Per imprese, associazioni, istituzioni
e professionisti il convegno d’apertura è stato un’importante momento di
dialogo e approfondimento per delineare il futuro del comparto.

Salgono gli investimenti sul fronte delle costruzioni, i numeri

Prosegue anche a settembre la sua ottima performance: gli interventi legati all’incentivo sono in tutto 46.195 per un valore di 7,5 miliardi di euro (ovvero circa 8,2 miliardi di euro come ammontare ammesso a detrazione, considerando l’aliquota del 110%).

Solo nell’ultimo mese si è registrato un consistente aumento del +24,4% nel numero e del +31,8% nell’importo, ovvero circa 9mila interventi in più per 1,8 miliardi di euro. Una dinamica che testimonia il forte appeal della misura, sicuramente favorita dalle semplificazioni previste con il DL 77/2021 (convertito in Legge n. 108/2021), e che potrebbe godere della proroga della scadenza al 2023 come previsto nella Nadef.

Dove si effettuano gli interventi

In termini di numero, gli interventi riguardano prevalentemente edifici unifamiliari (51,2% del totale) e unità immobiliari indipendenti (34,9%).

Tuttavia si evidenzia la crescita
della quota relativa ai condomini, pari, oggi, al 13,9% (era il 7,3% agli inizi
di febbraio). Un impatto, quello degli interventi sui condomini, che appare
ancora più evidente in termini di importo, raggiungendo un’incidenza del 47,7%
dell’ammontare complessivo. Si tratta, ovviamente, di lavori con importo medio
importante (quasi 560mila euro), se raffrontato agli interventi su singole
abitazioni (circa 90/100mila euro).

Ottime performance anche per la Sicilia, ecco i numeri

Passando alla distribuzione
regionale
, sono salde nelle prime posizioni per valore Lombardia (6.384
interventi, per un importo di euro1.127mln), Lazio (4.583, 747mln) e Veneto (5.780,
732mln). Ottime le performance di quattro regioni meridionali, Campania (3.064,
627mln) – che si posiziona davanti a Emilia-Romagna (3.550, 618mln) e Toscana
(3.761, 513mln) – Sicilia (3.454, 513mln), Puglia (2.980, 430mln), e
Calabria (1.972, 327mln).

L’accelerazione dei mesi estivi
conferma quanto il superbonus costituisca un driver disviluppo straordinario
per il settore, producendo effetti consistenti sull’economia.

Riparte l’edilizia pubblica, un buon impulso alla crescita economica

Non a caso si confermano in
miglioramento tutti i principali indicatori della filiera, a partire dai lavori
pubblici. Se, infatti, nei primi otto mesi si registra un calo del -1,4% nel
numero di pubblicazioni di bandi, gli importi banditi mettono a segno un
aumento del +1,2% rispetto a gennaio-agosto 2020. Molto bene, in generale, gli investimenti
in costruzioni, che nel II trim. 2021 sono cresciuti del +54% rispetto allo
stesso periodo del 2020 e del +12,8% su quello del 2019.

Riparte l’edilizia pubblica, anche grazie agli investimenti previsti dal Pnrr, ma è soprattutto l’edilizia residenziale a dare impulso alla crescita. I prestiti alle imprese di costruzioni relativi al I trim.2021 mostrano una variazione positiva dei finanziamenti per investimenti residenziali, +69% rispetto allo stesso periodo del 2020,e anche i finanziamenti in edilizia non residenziale sono in crescita (+17,7%). E i mutui alle famiglie che acquistano casa? Anche qui i numeri sono molto positivi: +29,2% nel I trim. 2021, attribuibile all’aumento dei nuovi contratti (+41,8%).

Il tutto ha un impatto diretto sul mercato immobiliare residenziale che, nel II trimestre di quest’anno, registra una crescita del +73,4% rispetto allo stesso periodo del 2020, più marcata nei comuni non capoluogo (+81,6%) che nei capoluoghi (+57,9%).

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684