Covid, l'agonia di Taormina, la perla dello Ionio paese fantasma - QdS

Covid, l’agonia di Taormina, la perla dello Ionio paese fantasma

Dario Raffaele

Covid, l’agonia di Taormina, la perla dello Ionio paese fantasma

domenica 17 Gennaio 2021 - 18:56
Covid, l’agonia di Taormina, la perla dello Ionio paese fantasma

I ripetuti lockdown che si succedono dallo scorso maggio e le limitazioni ai viaggi hanno ferito mortalmente la Perla dello Ionio.

Taormina, la capitale del turismo siciliano, sta vivendo probabilmente il momento più difficile dal dopoguerra. I ripetuti lockdown che si succedono dallo scorso maggio (non ultimo la zona rossa decisa dall’ultimo Dpcm e che andrà avanti almeno sino al 31 gennaio) e le limitazioni ai viaggi hanno ferito mortalmente la Perla dello Ionio (GUARDA LE FOTO E IL VIDEO).

Oggi abbiamo fatto un giro per le strade di Taormina per documentare il primo giorno di questo nuovo lockdown. Un paese deserto (come è giusto che sia), che dimostra come gli abitanti si stiano comportando responsabilmente rispettando l’ultimo Dpcm cui ha fatto seguito l’ordinanza del presidente Musumeci.

Una sfilza di ristoranti e bar chiusi (quasi la totalità) nonostante la possibilità di restare aperti per l’asporto. Negozi con le saracinesche abbassate e i catenacci alle porte. Molti non riapriranno (ci dice in confidenza il titolare di un’attività).

I ristori promessi dallo Stato non sono mai arrivati. I più fortunati (pochi) hanno ricevuto un’unica tranche di 600 euro a maggio. Da allora più nulla. La capitale del turismo siciliano è spettrale – come gran parte delle città oggi – come dimostrano le nostre foto e il nostro video, ma per una città che vive esclusivamente di turismo il rischio è di non svegliarsi più dall’incubo.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684